Le misure sulla scuola

Test antigenici gratuiti e Dad per i non vaccinati con 2 contagi in classe

Per medie e superiori al terzo caso didattica a distanza estesa a tutti. All’infanzia ne basta invece uno e alla primaria ne servono due

di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

Coronavirus, asili e scuole: ecco le nuove regole in classe

3' di lettura

Test gratuiti agli studenti. Regole più rigide, rispetto a oggi, sulle quarantene all’infanzia e alla primaria. Utilizzo delle mascherine Ffp2 alle medie e alle superiori. Sono le contromisure che il governo ha scelto di adottare in vista della riapertura delle scuole in calendario, quasi ovunque, per il 10 gennaio. Respingendo ancora una volta gli appelli dei governatori a posticipare di una quindicina di giorni, causa impennata dei contagi legati alla variante Omicron, il rientro in classe.

Il decreto in Cdm

La decisione è arrivata al termine di una lunga giornata di trattative tecniche e politiche che si sono sostanziate prima in una cabina di regia con le Regioni e poi in un Consiglio dei ministri serale. Il ritorno tra i banchi dopo le vacanze natalizie, dunque, ci sarà. A Trento già venerdì 7, come ha confermato il presidente della Provincia autonoma, Maurizio Fugatti. Nel resto d’Italia tre giorni dopo. Ad accogliere studenti e docenti un nuovo set di regole che l’esecutivo ha deciso di blindare con il decreto legge sull’obbligo vaccinale per gli over 50.

Loading...

Test gratuiti per gli studenti

La soluzione adottata ricalca a grandi linee il modello a geometria variabile per la quarantena proposto martedì dai governatori. Con un paio di novità. La prima è una campagna straordinaria di screening della popolazione scolastica finanziata con i 92,5 milioni di euro aggiuntivi destinati al commissario straordinario per l’emergenza sanitaria, Francesco Paolo Figliuolo. Fino al 28 febbraio gli studenti in autosorveglianza dopo il primo caso positivo potranno sottoporsi a un tampone antigenico gratuito nelle farmacie o nelle strutture sanitarie sparse lungo lo Stivale purché muniti di ricetta del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta.

Le regole per infanzia e primaria

La seconda modifica di rilievo rispetto alla bozza del giorno prima riguarda il ritorno dei test ai giorni 0 e 5 per gli alunni della primaria - dove la quota di vaccinati è ancora troppo bassa - dopo la scoperta della prima positività. Dal secondo contagiato in poi scatta la quarantena, con annessa, didattica a distanza (dad) per l’intero gruppo classe. E dura 10 giorni. Stessa durata, ma già dal primo caso, all’infanzia dove l’assenza di mascherine rende il quadro ancora più delicato. In entrambi i casi si tratta di un irrigidimento rispetto alle disposizioni applicate finora.

La distinzione tra vaccinati e non

Simile al modello attuale o addirittura allentato è il sistema di regole che interesserà le secondarie di I e II grado, vale a dire medie e superiori. La bozza di decreto legge circolata ieri stabiliva una triplice gradazione di severità. Con un caso di positività è prevista l’auto sorveglianza per tutto il gruppo classe con l’utilizzo delle mascherine FFP2 e la didattica in presenza. Con due casi per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo e per i non vaccinati si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giorni. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività con l’autosorveglianza e l'utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per dieci giorni per tutti. Quest’ultimo punto è stato oggetto di un ulteriore compromesso, dopo i rilievi critici di governatori e le perplessità di presidi e sindacati.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati