Lotta al coronavirus

Test salivari, ecco quanto sono efficaci e come verranno usati nelle scuole

Il tema è all'ordine del giorno di una riunione straordinaria della Conferenza delle Regioni che sono già all’opera

di Nicola Barone

Green pass, ecco i nuovi obblighi dal 1° settembre sui mezzi di trasporto e a scuola

3' di lettura

Pur in assenza di una presa di posizione formale da parte delle autorità sanitarie le Regioni portavano avanti in ordine sparso programmi per realizzare test nella scuola di tipo salivare. Già nei mesi scorsi la metodica è finita sotto la lente dell’Iss e ora il tema è all’ordine del giorno di una riunione straordinaria della Conferenza delle Regioni nella quale verrà esaminato un piano ad hoc.

Dal Cts voci favorevoli all’impiego

Dal Comitato tecnico scientifico più voci si sono levate negli ultimi giorni in favore di un utilizzo in chiave di screening. Come quella di Sergio Abrignani per il quale i test salivari sono utili in situazioni dove in pochi minuti devi consentire ad un numero elevato di persone di entrare in classe, in aereo o treno ( «hanno una sensibilità ben limitata ma basta saperlo»). Mitigano un rischio che niente del resto può azzerare, secondo l’immunologo. Anche per Fabio Ciciliano, medico della Polizia e altro esponente del Cts, i vantaggi di un impiego dei test a scuola saranno rilevanti. Perché «sarà possibile, insieme ad analisi dei tamponi salivari sui ragazzi, eseguite a cadenze regolari, intercettare precocemente eventuali incrementi dei positivi o l'insorgenza di focolai per consentire alla autorità sanitarie di ridurre al minimo la chiusura di classi ed istituti»

Loading...

Come funzionano

In pratica si tratta di indagare la presenza di tracce del virus direttamente dalla saliva. Come per i tamponi, sono possibili di due tipi e cioè molecolare e antigenico. Il primo individua il materiale genetico del virus (ovvero la presenza nel campione dell’RNA) grazie a una particolare analisi (Pcr) effettuabile solo in laboratorio. I test salivari antigenici invece danno un risultato nel giro di una decina di minuti rilevando le proteine di superficie di SARS-CoV-2 presenti nella saliva. In questo caso, essendo la precisione del test più bassa, la positività va confermata con un ulteriore esame.

I contesti di maggiore impiego

Qualche riserva era stata espressa prima dell’estate dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie in un documento di sintesi delle evidenze accumulate fino ad allora. Malgrado il tampone naso-faringeo rappresenti la migliore opzione per il test molecolare, lo stesso tipo di analisi sulla saliva è una valida alternativa quando la carica virale è alta. In particolare, stando alle conclusioni dell’Ecdc, l’analisi Pcr sulla saliva si può usare al posto del tampone naso-faringeo se fatta nei primi 5 giorni dalla comparsa dei sintomi, quando non è possibile fare un tampone naso-faringeo o su persone anziane o disabili, e nell’eventualità di screening ripetuti su persone asintomatiche.

Margini oscillanti di sensibilità

Anche se diversi studi indicano una minore sensibilità rispetto agli altri campioni respiratori per l’analisi molecolare, nel periodo di maggior carica virale il test sulla saliva è sufficientemente sensibile e affidabile per rilevare le persone infettive. Il tampone naso-faringeo ha lo svantaggio di essere difficile da eseguire in modalità fai-da-te, con il rischio di falsi negativi, mentre la raccolta della saliva è facile e non invasiva e offre la possibilità di fare test diffusi nei bambini. Al momento però , rilevava l’Ecdc, i dati sull’uso della saliva nella fascia pediatrica sono scarsi, e parlano di una sensibilità che oscilla tra il 53 e 73%, anche se si riferiscono a piccoli campioni. La saliva può essere usata come alternativa al tampone naso-faringeo nelle persone asintomatiche che devono farsi il test fai-da-te spesso per motivi di lavoro o altre ragioni, e anche se l’esame è leggermente meno sensibile del tampone naso-faringeo, il grande numero e la possibilità di ripeterlo aumenta la probabilità di rilevare le persone infette.

Da Veneto al Lazio, le azioni in programma

«Tamponi salivari per scovare gli asintomatici e poi, in caso di positivi, tamponi nasali semplici per tutta la scuola». L’obiettivo è «scuola in presenza al 100 per cento» nelle parole del governatore del Veneto Luca Zaia che nella sua Regione ha improntato insieme all’università di Padova un piano in base alle scuole “sentinella”. Ovvero «una rete di decine di istituti sparsi in ogni provincia dove si monitora costantemente il livello di circolazione del Covid, facendo tamponi su tamponi, uno screening a tappeto». Anche Marche e Liguria si sono attivate da tempo. Nel Lazio saranno circa 18mila i test salivari a disposizione per la prima tranche di verifiche a campione nelle scuole nell’immediatezza della ripartenza ( circa il 10% del numero complessivo a livello nazionale). Le singole Asl, attraverso le equipe scolastiche, stanno prendendo contatti con gli istituti scelti per individuare le classi “sentinella”. I test verranno ripetuti ogni 15 giorni e interesseranno gli studenti di scuole primarie e secondarie di primo grado (elementari e medie).

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti