da ponte flaminio a Testaccio

Tevere e cinema, le passeggiate della Festa per scoprire le location di celebri film

default onloading pic
Il Fatebenefratelli riflesso nel Tevere


2' di lettura

Tevere e cinema, macchine da presa e set. Il fiume che attraversa la Capitale è una location importante per il mondo del cinema italiano, dagli albori ai giorni nostri. Proprio lungo le sponde del biondo Tevere sono state girate scene di celebri film, da Guardia e ladri ad Accattone, da Poveri ma belli al più recente Lo chiamavano Jeeg Robot.

Mettersi dove il regista ha piazzato la macchina da presa
In occasione della Festa del cinema è stato varato, per il quarto anno consecutivo, un programma on the road, passeggiate di due ore per scoprire le sponde del fiume, i ponti e le location dove sono state girate celebri scene, per cercare l’angolazione e mettersi nel punto in cui il regista ha piazzato la macchina da presa e immaginare di essere sul set. Si guarda la scena sul tablet, ci si tuffa nel passato per osservare come si sono trasformati i luoghi, i paesaggi, le luci e i colori, come era uno spaccato di vita che non c’è più.

Un viaggio in nove tappe da ponte Flaminio a Testaccio
“Cinema di ponte in ponte” sono passeggiate organizzate dall’associazione La scatola chiara nell’ambito della Festa del Cinema di Roma. Fino al 4 novembre , ogni giorno, a partire dalle 15, con appuntamento su un ponte diverso, si fa un salto nel passato. «Il programa - spiega Angela Ermes Cannizzaro, presidente dell’associazione La scatola chiara - è un viaggio nelle location sul Tevere da Roma Nord a Roma Sud. Una chicca è una caccia al tesoro sul murales da ponte Sisto a ponte Mazzini: chiediamo ai partecipanti di individuare le immagini che hanno riferimento al cinema».

Di ponte in ponte, il cinema sul Tevere

Dal ponte di Corso Francia a quello dell’Industria
Nove giorni per andare di ponte in ponte, da quello di Corso Francia a ponte Milvio (Tre metri sopra al cielo), poi ponte Duca Amedeo d'Aosta (Ladri di biciclette), ponte della Musica (Lo chiamavano Jeeg Robot), ponte Regina Margherita (Mignon è partita), fino ad arrivare sabato 4 novembre al ponte dell'Industria all’Ostiense. In mezzo due viaggi immobili (Castel S. Angelo con Accattone, Poveri ma belli e altro ancora) e l'Isola Tiberina (con, fra gli altri, Aprile, Nell'anno del Signore e il conte Tacchia).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...