Sport

Thohir si racconta: ''Ho venduto perchè Suning ha un grande progetto. Tifo ancora per l'Inter''

a cura di Datasport

2' di lettura

Erick Thohir verrà ricordato come il presidente che chiuso l'era-Moratti e ha fatto finire l'Inter in regime di settlement agreement, ma anche come colui che ha dato il via all'era-Suning, cedendo gran parte delle proprie quote. Allo stato attuale delle cose, l'imprenditore indonesiano è presidente e possiede il 31% delle quote, ma non ha più voce in capitolo: tutte le decisioni vengono prese da Steven Zhang e dal padre Zhang Jindong, forti dell'ampia maggioranza nel CdA e nelle quote societarie. Nonostante tutto, Thohir resta interista, e si è raccontato ai microfoni dell'agenzia Lapresse alla vigilia del debutto nerazzurro contro il Sassuolo: ''Mi aspetta una notte in bianco, la mia Inter debutta contro il Sassuolo. Perchè la Serie A non fa come in Premier League? Qui in Asia siamo penalizzati, andrò a letto alle 3.30, ma lo faccio perchè tifo e tiferò sempre Inter - prosegue Thohir -. Sono un tifoso appassionato, il mio ufficio è pieno di magliette nerazzurre, da quella di Bergomi a quella di Zanetti''.    Si passa poi alla cessione del club, e Thohir spiega come è arrivato a cedere tutto a Suning: ''Il business è business. Ho comprato da Moratti, ma senza illudere nessuno o promettere lo scudetto. Quando le cose rischiavano di peggiorare, mi sono dovuto proteggere e ho ceduto a un grande partner. Al mio arrivo mi ero posto cinque obiettivi - spiega Thohir -: riorganizzare il management, costruire infrastrutture all'altezza, allestire una squadra forte rispettando il Fair-Play Finanziario, andare in Europa League ed entro cinque anni rientrare in Champions. Non tutto è andato come ci aspettavamo, abbiamo commesso qualche errore e non ci hanno fatto costruire lo stadio. Avrebbe generato business, aumentato il giro d'affari e il fatturato: prendete ad esempio la Juventus, con pochi anni di stadio di proprietà si è potuta permettere CR7... Spero che Suning inizi a pensare allo stadio. Perchè ho venduto? Suning si è offerta per acquistare la maggioranza, con grandi obiettivi. Ho accettato, mantenendo la carica, il posto allo stadio, il 31% delle azioni e grandi rapporti con gli amici italiani e interisti''. Thohir veniva accusato di essere troppo lontano da Milano, poco presente (a differenza di Zhang jr, che ormai abita nella città meneghina): ''Non ho mai promesso di passare mesi a Milano, i miei interessi sono in Indonesia. Avevo creato un management di cui mi fidavo ciecamente per questo, per consentirmi di gestire tutto dall'Indonesia, venendo sporadicamente in Italia''. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti