ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùnomine

Tim Brasil volta pagina: Labriola ceo al posto dell’ad voluto da Genish

di Antonella Olivieri


default onloading pic
Pietro Labriola

2' di lettura

Anche Tim Brasil volta pagina. Tim Participaçoes, holding brasiliana di Telecom Italia, ha annunciato ieri il cambio della guardia al vertice. Al posto di João Cox e Sami Foguel il consiglio di amministrazione della controllata di Rio de Janeiro ha nominato ieri Nicandro Durante e Pietro Labriola, rispettivamente come presidente e amministratore delegato.

Sami Foguel si era insediato alla guida operativa di Tim Brasil a fine luglio, per sostituire Stefano De Angelis, che dopo un biennio di ottimi risultati in Sudamerica era rientrato alla base, non trovando più una collocazione nell’organigramma disegnato dall’ex ad Amos Genish. Stessa sorte era toccata a Pietro Labriola, braccio destro di De Angelis in Brasile, che era stato richiamato in patria insieme a molti altri manager italiani del gruppo.

Sia Cox - il banchiere d’affari, con una precedente esperienza nel gruppo America Movil di Carlos Slim, rimasto alla presidenza di Tim Brasil appena un anno - sia Foguel erano stati chiamati in Tim Brasil da Genish. In particolare la nomina di Foguel, avvenuta senza consultare il board della capogruppo, se non a cose fatte, aveva fatto storcere il naso a più di uno degli amministratori della maggioranza consiliare formato Elliott, anche perchè Foguel non aveva esperienza nel campo delle tlc: l’ultimo incarico era stato quello di vice-presidente per le relazioni con la clientela e chief officer per le attività cargo di Azul Airlines e chief operating officer di Tap Portugal.

Con l’assemblea del 28 marzo, il cda di Tim Part era giunto a scadenza e Cox non è stato riproposto per un altro mandato. Foguel invece non era mai entrato nel vecchio cda - cosa possibile in Brasile, a differenza di quanto previsto nel sistema italiano - e non è stato messo nella lista dell’azionista di maggioranza neppure per il rinnovo del board. Dallo scorso mese di febbraio era entrato in consiglio invece Labriola, riconfermato nel nuovo cda e ieri appunto nominato amministratore delegato al posto di Foguel, che si è dimesso. Ora, nel nuovo board di Tim Participaçoes quattro consiglieri sono brasiliani - il presidente Durante, che ha ricoperto numerose posizioni manageriali alla British American Tobacco, fino a ricoprirne la carica di ceo mondiale dal 2011, ha in realtà la doppia nazionalità - e sei italiani, tutti top manager del gruppo. Oltre a Labriola siedono in consiglio il cfo Piergiorgio Peluso, il capo del legale Agostino Nuzzolo, il capo delle strategie Carlo Nardello, il responsabile dell’it Raimondo Zizza e il chief technology officer Elisabetta Romano. Un consiglio di peso, insomma, a riprova dell’importanza che la controllata carioca riveste nel gruppo. Labriola, precisa il comunicato che ufficializza le nomine, porterà avanti il piano strategico, già approvato, di Tim Brasil.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...