ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa e Tlc

Tim in calo a Milano, la pista «francese» al vaglio degli analisti

Tra le indiscrezioni di stampa, Il Sole 24 Ore evidenzia un possibile scenario di consolidamento sul lato dei servizi, con Iliad interessata a Tim ServiceCo

di Chiara Di Cristofaro

(Bloomberg)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Telecom volatile a Piazza Affari, dove il FTSE MIB è in netto calo, in attesa di novità sull'offerta del fondo Kkr e dopo che l’amministratore delegato, Luigi Gubitosi, ha rimesso le deleghe. Dopo un avvio in netto rialzo il titolo è arrivato a perdere oltre un punto e mezzo percentuale per poi ridurre le perdite e ripiegare ancora. Tra le indiscrezioni di stampa, Il Sole 24 Ore evidenzia un possibile scenario di consolidamento sul lato dei servizi, con Iliad interessata a Tim ServiceCo. L'ipotesi speculativa nasce anche dal fatto che il fondatore di Iliad, Niel è nel board di Kkr.

«Non si tratta di una tesi inverosimile a nostro avviso - dicono gli analisti di Equita - visto che Niel aveva provato a costruire una posizione in Tim in passato (prima dell`ingresso di Iliad in Italia a dire il vero), per l'interesse di Iliad per la rete fissa e per il business corporate e per la maggiore apertura dei regolatori a un consolidamento nel mercato». Secondo gli analisti, potrebbe rappresentare l'exit più interessante di Kkr dalla ServiceCo, mentre sulla NetCo l`exit sarebbe verso un'integrazione con Open Fiber in un operatore wholesale only. Si tratta di ipotesi però non nuove per il mercato, circolate già nei giorni scorsi, e quindi con un impatto limitato sul titolo. Altre indiscrezioni di stampa ipotizzano una possibile mossa di Vivendi e Cdp per cambiare il consiglio di amministrazione: «Un accordo tra i due soci non appare scontato vista la posizione del governo sul deal Kkr e implicherebbe un obbligo di Opa - scrivono ancora da Equita - per cui lo vedremmo fattibile solo con un terzo socio finanziario pronto a supportare l`operazione». Equita ha un giudizio hold sul titolo con target price a 0,32 euro.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti