Parterre

Tim-Canal Plus, il comitato degli indipendenti riavvia l’iter

di Antonella Olivieri


1' di lettura

Riparte l’iter di approvazione della joint Tim- Canal plus dopo che Telecom, su pressione dei sindaci, dei consiglieri di minoranza e della Consob, ha deciso di ricominciare daccapo seguendo la procedura “corretta”, quella cioè prevista per le operazioni con parti correlate di maggiore rilevanza. Ieri si è riunito infatti prima il comitato controllo e rischi e poi il comitato plenario con tutti gli indipendenti che è l’organo che dovrà fornire un parere vincolante (e non appellabile) sulla bontà e la convenienza dell’iniziativa nei contenuti. Sebbene si trattasse solo di istruire la pratica, l’ultimo comitato è terminato solo in tarda serata. La joint Tim-Canal Plus era stata preannunciata già a fine luglio come primo atto della direzione e coordinamento di Vivendi. Dopo un iter accidentato era arrivata a conclusione del percorso previsto per le operazioni con parti correlate di minor rilevanza e sembrava pronta ad allargarsi a Mediaset nell’ambito di un trattato complessivo di pace tra i francesi e il Biscione. La contestazione sulla procedura ha allungato però i tempi e il termine di metà gennaio per costituire la joint nella prima formulazione è stato lasciato scadere.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti