ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInfrastrutture

Tim corre in Borsa dopo accordo con Open Fiber ma mercato punta a dossier rete unica

FiberCop dà il via libera all'intesa commerciale sulle aree bianche

di Stefania Arcudi

(ANSA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Telecom Italia è arrivata a guadagnare anche il 2% nella seduta di Borsa all'indomani dell'atteso accordo commerciale con Of per l'accesso all'infrastruttura di Tim nelle aree bianche. L'accordo attendeva l'ok del consiglio di amministrazione di FiberCop (la società in cui Telecom ha fatto confluire la propria rete secondaria), dopo l'approvazione di Tim e di Of, e, stando a quanto riferito da Il Sole 24 Ore, prevede un esborso per Of di 200 milioni in 6 anni per il diritto d'uso ventennale delle infrastrutture di Tim.

Il via libera di Kkr

Il fondo americano Kkr, che nei giorni scorsi ha attentamente valutato l'operazione per tutelare che fosse nell'interesse di Fibercop, società di cui è socio con il 37,5%, ha quindi dato via libera. Il cda di Fibercop, di cui si attendeva l'ultimo ok all'operazione, ha poi deliberato a favore dell'accordo. L'assenso di Kkr era importante visto che il fondo ha il potere di veto sulle operazioni che non creano valore per Fibercop. L'intesa tra Tim e Open Fiber riguarda sia le infrastrutture aree sia l'accesso alla casa dei clienti. Stando a indiscrezioni raccolte da Radiocor, Kkr avrebbe chiesto che fosse esplicitato che l'accordo venisse "sterilizzato" ai fini della trattativa per la rete unica. "Ossia capiamo che Kkr vuole che il piano di Tim e Of su cui saranno fatte le valutazioni degli asset non vada a modificarsi per effetto del nuovo accordo commerciale", spiegano gli analisti di Equita, sottolineando che "lo spunto è interessante perché indica che la cautela di Kkr relativa alla firma dell'accordo commerciale con Of non sarebbe derivata dall'opposizione al deal sulla rete unica (come a volte è stato riportato), ma piuttosto dalla volontà di salvaguardare il valore dell'asset proprio in concomitanza con la trattativa".

Loading...

Ora focus su riassetto rete unica

Dal punto di vista dell'impatto economico, "l'accordo dà un contributo potenzialmente positivo, ma marginale ai risultati del gruppo che genera circa 2 miliardi nel business domestic wholesale di rete fissa", aggiunge Equita. Tema di ben altra rilevanza strategica è la definizione del memorandum of understandig con Cassa Depositi e Prestiti per l'aggregazione della rete fissa con Of, su cui sono attese novità nei prossimi giorni (secondo Repubblica, ad ore). L'accordo prevederebbe il carve out di NetCo e poi un'offerta da Cdp e fondi per il controllo, oppure un demerger e successiva combinazione.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti