ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTlc

Tim corre con i nuovi segnali di accelerazione di Kkr sul dossier rete

di Chiara Di Cristofaro

(REUTERS)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Prosegue in rialzo Telecom Italia in un mercato in progresso, dopo il +2,17% della vigilia, spinto dalle notizie in arrivo sulla rete. Già martedì 8 agosto il Sole 24 Ore ha scritto che Kkr avrebbe sondato il fondo canadese CPPIB per entrare come partner di minoranza nell`offerta vincolante per NetCo e sarebbe al lavoro per individuare i soggetti italiani che potranno prendere parte all'offerta (che vedrà comunque KKR in maggioranza con una quota di circa il 60%). La notizia è stata interpretata dal mercato anche come un'accelerazione sui tempi per arrivare all'offerta vincolante entro fine settembre, al più tardi.

A segnalare un'accelerazione sul dossier anche le indiscrezioni riportate oggi da Repubblica, che riferisce che Kkr, il Tesoro (Mef), F2i e Cdp punterebbero a raggiungere un MoU per NetCo entro il 15 agosto, un accordo non vincolate soggetto a diverse condizioni, come il via libera dell'Antitrust Ue, che concederebbe un'esclusiva a Cdp, F2i e al Mef a rilevare una minoranza di blocco con forti poteri di governance. Il problema per il ministero dell'Economia in questa ipotesi è evitare che l`investimento venga configurato come un aiuto di stato dalla Ue.

Loading...

«Continuiamo a ritenere che un’offerta congiunta di Kkr e Cdp, con il supporto del governo e di altri soggetti a trazione pubblica - dicono gli analisti di Intermonte (buy, target a 0,41 euro) - rappresenti lo scenario ideale per Tim, perché farebbe venir meno i rischi di veti incrociati tra Cdp (esercizio golden power del governo) e Kkr (placet per cessione di FiberCop) e portare verosimilmente a un miglioramento della valutazione di NetCo almeno sopra i 23 mld di euro inizialmente proposti da Kkr». Anche per Equita i segnali di accelerazione sul dossier sono positivi: «L'accelerazione in atto di cui parla Repubblica per arrivare a un accordo entro Ferragosto sarebbe positiva. Si tratta del secondo articolo in questi giorni che segnala l`attivismo di Kkr e della cordata italiana per arrivare ad una soluzione che veda Kkr in maggioranza», dicono gli analisti che hanno un giudizio buy sul titolo con target price a 0,40 euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti