ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtlc

Tim svetta in attesa di novità sulla rete unica

di Eleonora Micheli


default onloading pic
(REUTERS)

3' di lettura

Telecom Italia sotto la lente a Piazza Affari, nell’attesa di novità che potrebbero emergere dall’incontro che oggi si terrà tra i vertici dell’azienda e quelli di Open Fiber. La scorsa settimana la numero uno di Open Fiber, Elisabetta Ripa, ha parlato chiaro: al momento sono sul tavolo dei manager solo possibili accordi commerciali tra le due società, rinviando eventuali decisioni di integrazione Telecom-Open Fiber per la costituzione di una rete unica alla decisione degli azionisti, ossia Enel e Cdp. Il numero uno di Enel, Francesco Starace, ha subito precisato che prima di un ragionamento su un’operazione straordinaria è necessaria maggiore chiarezza sulla posizione di Telecom Italia. «Gubitosi deve prima fare una serie di passi all'interno della sua azienda, per sapere prima se resta amministratore delegato, poi se all'interno dell'azienda si vuole separare la rete e poi se si vuole unire con Open Fiber. Quando si chiariranno le cose si capirà», ha spiegato nei giorni scorsi. Cdp, dal canto suo, ha espresso una valutazione positiva nei confronti di uno scenario che veda una sola rete in Italia. «Cassa Depositi e Prestiti è a favore della rete unica», ha infatti affermato nel fine settimana Fabrizio Palermo, amministratore delegato di Cdp. Il manager ha anche aggiunto che Cdp auspica «la collaborazione. Siamo azionisti di Open Fiber e di Telecom Italia – ha spiegato - crediamo che siano due importanti realtà. Sicuramente se c'è un quadro favorevole, con incentivi potenziali all'aggregazione è auspicabile che ci si parli, che si individuino opportunità di creazione di valore».

Per Equita il titolo è da «buy»

Secondo gli analisti di Equita «nonostante i diversi punti critici ancora da risolvere, a partire dalla profondità degli accordi possibili (coinvestimenti o convergenza delle reti) e dalla relativa governance, pensiamo che ci sia il contesto di mercato, regolatorio e istituzionale per portare avanti il progetto di un operatore unico». Gli esperti consigliano un Buy sulle Telecom. D’altra parte il vero nodo da sciogliere è proprio la governance della compagnia telefonica, con gli azionisti Elliott e Vivendi posizionati su fronti opposti, soprattutto in vista dell’assemblea di fine marzo che voterà l’eventuale ribaltone in cda, come proposto dal socio transalpino. Intanto ieri Vivendi è tornata ad accusare Elliott di avere realizzato cospicui guadagni proprio dalla debolezza delle azioni. Elliott «ha realizzato profitti per 300 milioni grazie alle loro tattiche di ingegneria finanziaria», ha dichiarato un portavoce del gruppo francese, che ha spiegato: «secondo il filing Sec, Elliott ha incrementato la propria posizione in Tim da 8,8% al 9,4% tra aprile 2018 e gennaio 2019. Allo stesso tempo, grazie all'utilizzo del collar, ha ridotto il proprio investimento da 1,2 miliardi a 842 milioni di dollari. Questa è la prova che l'interesse di Elliott non è in linea con quello degli altri azionisti che hanno registrato una decisa diminuzione del valore delle azioni di oltre il 45 per cento».

La posizione dei sindaci
Il collegio dei sindaci revisori, invece, ha segnalato di avere avviato un`istruttoria in merito alla necessità di convocare l`assemblea anticipatamente rispetto alla data individuata dal cda, ma di non avere al momento ravvisato motivi per modificare la decisione del board. Intanto oggi Il Sole 24 Ore scrive che nelle prossime settimane Consob dovrebbe incontrare i vertici di Telecom, l`ex ceo, Amos Genish, e rappresentanti di Vivendi, su richiesta degli interessati e a seguito delle segnalazioni inviate da Genish - e forse da Vivendi - al regolatore. Al momento, comunque, non sono state aperte istruttorie.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...