la frontiera del risparmio

«Bond poco attraenti per i retail, meglio esplorare gli asset illiquidi»

Per Andrea Ragaini (Banca Generali) i prezzi delle attività non quotate offrono ancora un buon premio per il rischio. Ma vanno utilizzati con cautela

di Maximilian Cellino

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

3' di lettura

«È come una molla pressata da un carico enorme: nel momento in cui il peso viene rimosso, è pronta a schizzare verso l’alto. Non sappiamo quando, né in quale misura, ma un evento del genere accadrà, è incontrovertibile». Andrea Ragaini, Vice Direttore generale di Banca Generali, ricorre a una metafora mutuata dal mondo della meccanica per illustrare la situazione creata sui rendimenti dei titoli di Stato da anni e anni di crescenti interventi delle Banche centrali. E soprattutto per mettere in guardia...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti