caos procure

Toghe, il procuratore generale della Cassazione: Palamara va sospeso


default onloading pic

1' di lettura

Il procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio ha chiesto la sospensione facoltativa dalle funzioni e dallo stipendio di Luca Palamara, l'ex presidente della Anm indagato a Perugia. La sezione disciplinare del Csm si pronuncerà sulla richiesta il 2 luglio prossimo.

Il provvedimento è stato chiesto il 12 giugno scorso ed è di natura cautelare cioè destinato a intervenire prima che si celebri il processo disciplinare.

Non accenna a sospirsi il clima di veleni che ha investito la magistratura, anche a causa del rincorrersi nelle ultime ore di nuove indiscrezioni sui colloqui captati dal trojan innestato sul telefonino di Luca Palamara, tra il 16 e il 29 maggio, a cavallo del voto nella Commissione incarichi direttivi del Csm sul Procuratore di Roma e fino al giorno della perquisizione a casa dell'ex consigliere ordinata dai pubblici ministeri di Perugia. Conversazioni che mostrano una fitta rete di rapporti, febbrili telefonate, scambi di giudizi sui colleghi.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti