la giornata dei mercati

Tokyo (+0,7%) non teme le tensioni Usa-Pyongyang

dal nostro corrispondente Stefano Carrer

2' di lettura

L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,71 % a 18.797,88 punti : gli investitori internazionali non si spaventano piu' di tanto per le crescenti tensioni geopolitiche, dal Medio Oriente alla Corea del Nord, e sembrano non credere in una prossima “escalation”, anche se alcune piazze asiatiche risultano deboli così come lo e' il won coreano.

Il viaggio verso le acque intorno alla penisola coreana di un gruppo navale di attacco americano incentrato sulla portaerei Carl Vinson viene giudicato dai mercati una nuova dimostrazione di forza e un severo monito a Pyongyang ma non il preludio a una azione unilaterale di guerra. Questo, almeno, dimostra la tendenza al rialzo del Nikkei in avvio della nuova ottava, accoppiata a uno yen tornato a indebolirsi sopra quota 111 nei confronti del dollaro rispetto a un venerdi' precedente in cui si era avvicinato alla soglia di un cambio a 110.

Loading...

Piu' che apprezzarsi come avviene di solito in presenza di rinnovate tensioni internazionali, la divisa giapponese ha perso un po' di terreno sull'onda della ripresa dei tassi Usa a lungo e su alcune dichiarazioni (interpretate da “colomba”) del presidente della Fed di New York, William Dudley. Benche' gli ultimi dati Usa sull'occupazione abbiano evidenziato una creazione di posti di lavoro inferiore alle attese, restano diffuse aspettative positive sulla crescita americana. I titoli el comparto finanziario a Tokyo beneficiano di riflesso del rialzo dei tassi americani, mentre gli esportatori sono oggetto di rinnovati acquisti dopo che lo yen si e' attestato intorno a quota 11,4 sul biglietto verde.

Alcune società avanzano sull'onda di buone previsioni di bilancio, come Takashimaya (dopo la stima di un rialzo del 2,9% degli utili operativi per l'annata che si chiuderà a fine febbraio 2018) che ha trainato i guadagni di alcuni retailer.
Intanto il ministero della Finanze giapponese ha reso noto che a febbraio il surplus delle partite correnti si e' attestato a 2.810 miliardi di yen (circa 25,3 miliardi di dollari), superando le aspettative e manifestandosi per il 32esimo mese consecutivo. L'avanzo commerciale ha superato i mille miliardi di yen.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti