cinema

Torino Film Festival 2020, tutto il meglio in cartellone

In programma dal 20 al 28 novembre, la 38esima edizione dell'importante kermesse piemontese si svolgerà sulla piattaforma di Mymovies

di Andrea Chimento

default onloading pic

In programma dal 20 al 28 novembre, la 38esima edizione dell'importante kermesse piemontese si svolgerà sulla piattaforma di Mymovies


2' di lettura

Sarà un'edizione diversa da tutte le altre la 38esima del Torino Film Festival, in programma dal 20 al 28 novembre. Come tante altre manifestazioni in questo periodo, infatti, anche la storica kermesse piemontese è costretta a spostarsi interamente on-line, con i film che saranno disponibili sulla piattaforma di Mymovies.

Sotto la guida del nuovo direttore Stefano Francia di Celle, il Torino Film Festival propone, come da tradizione, un numero molto ampio di titoli da scoprire, in un cartellone ricco e diviso in varie sezioni.Il concorso, ad esempio, punta ancora su giovani rivelazioni e autori tutti da scoprire, tra cui si segnala l'italiano Alessandro Grande con «Regina», un film con protagonista una ragazza di quindici anni, orfana di madre, che sogna di diventare una cantante.

Loading...

Funny Face

Fuori concorso

Nella sezione Fuori Concorso, tra gli altri, ha trovato posto un excursus nel mondo del teatro firmato da un importante regista francese come Paul Vecchiali, «Un soupçon d'amour».

Gunda

Cinema italiano

Tanto spazio è dedicato al cinema italiano, con film come «Calibro 9» di Toni D'angelo o «Il buco in testa» di Antonio Capuano.Molta attenzione anche al cinema del reale con numerosi progetti che ruotano intorno a grandi figure di artisti e intellettuali: italiani, come Franca Valeri protagonista di «Zona Franca» di Steve Della Casa e stranieri come il ritratto del leggendario fotografo Helmut Newton realizzato da Gero von Boehm, «Helmut Newton: The Bad and the Beautiful». All'interno di TFFdoc si segnala anche «Gunda» di Victor Kossakovsky, un film impegnato e dai contenuti importanti.

Antidisturbios

Le stanze di Rol

La sezione più interessante di tutte, però, sembra essere Le stanze di Rol, curata da Pier Maria Bocchi, che si preannuncia perfetta per chi è in cerca di un cinema diverso e fuori dagli schemi. Qui, tra gli altri, ci aspettiamo belle sorprese soprattutto dallo spagnolo «Antidisturbios» di Rodrigo Sorogoyen e dagli americani «Funny Face» di Tim Sutton e «The Dark and the Wicked» di Bryan Bertino.All'interno del gruppo Back To Life, dedicato al cinema del passato, si potranno riammirare diversi cult come «Avere vent'anni» di Fernando Di Leo o «Il federale» di Luciano Salce con Ugo Tognazzi e Stefania Sandrelli.Infine, da segnalare che il premio Stella della Mole per l'innovazione artistica andrà alla grande attrice Isabella Rossellini.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti