Dal 29 maggio al 5 giugno

Torna il Forlì Open Tennis, l’incubatore di talenti come Musetti

Lorenzo Musetti dopo la vittoria nell’edizione 2020 del torneo di Forlì (immagine dal sito Fit)

2' di lettura

Il torneo di tennis che ha fatto conoscere al mondo il talento di Lorenzo Musetti e di Maxime Cressy si prepara a tornare in un'edizione che si preannuncia come la più interessante e ricca di top 50 della sua giovane storia.

Dal 29 maggio al 5 giugno, Forlì Open Tennis, il torneo Challenger ATP 125 organizzato dal 2020 a Villa Carpena, ospiterà ancora una volta i talenti emergenti del tennis mondiale oltre che alcuni dei nomi più noti del circuito, in una competizione che, per la prima volta dopo oltre 10 anni avverrà durante la seconda settimana del Roland Garros e che, proprio per questa ragione ospiterà alcuni dei personaggi più celebri del ranking mondiale che non accederanno alla seconda settimana dello Slam parigino.

Loading...

La valenza dell'evento, che verrà trasmesso in diretta su Sky nelle giornate di quarti di finale, semifinale e finale, ha già attirato investimenti e partnership importanti a livello nazionale e non solo, ulteriore conferma del respiro internazionale che lo caratterizza.«Per noi si tratta di un risultato davvero eccezionale - spiegano gli organizzatori Cosimo Napolitano di NeN Events e Ferruccio Tassinari del circolo Villa Capena - perché ATP non concedeva tornei nella seconda settimana del Roland Garros da oltre 10 anni e, va da sé, che abbiamo già avuto contatti e preadesioni al torneo da parte di nomi di fama mondiale».

Del resto il Forlì Open, nei suoi 2 anni di vita, ha dimostrato di essere un incubatore di talenti destinati a farsi strada nel ranking, a partire da Lorenzo Musetti, vincitore della prima edizione del 2020, organizzata a tempo di record durante il lockdown da un gruppo di amici ed amanti del tennis. «Quando arrivò a Forlì - raccontano oggi - Lorenzo era il n. 249 del ranking ed era considerato una giovane promessa, ma durante la settimana del torneo mise in mostra quel talento e quelle qualità che lo portarono alla vittoria e che gli hanno fatto rapidamente scalare la classifica mondiale, in cui oggi occupa la 56^ posizione».

Stessa sorte è toccata a Maxime Cressy, sconfitto da Nadal nella finale del torneo di Melbourne, che proprio da Forlì, dove ha vinto la terza edizione del torneo disputatasi a dicembre 2021, ha iniziato la scalata al ranking mondiale in cui occupa la 59^ posizione.Il respiro internazionale della manifestazione - che fin dalla sua prima edizione ha ospitato teste di serie provenienti da Stati Uniti (Frances Tiafoe, 33^ nel ranking), Inghilterra (Cameron Norrie 12^ nel ranking), Sud Africa (Lloyd Harris 31^ nel ranking) e Argentina (Federico Coria 64^ nel ranking) - quest'anno verrà ulteriormente ampliato anche grazie a una serie di eventi off che animeranno le giornate e le serate della città con talk show, musica live e appuntamenti dedicati agli appassionati del tennis.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti