LOCANDINA

Torna Girotonno: appuntamento il 24 a Carloforte

2' di lettura

Carloforte, l'isola del tonno. All'estremo sud della Sardegna, sull'isola di San Pietro, si trova una delle poche tonnare ancora attive nel Mediterraneo che vanta un'attività ininterrotta dal 1738 e circa 4mila tonni pescati.
E quest'anno, per la prima volta, chef provenienti da 8 paesi si sfideranno preparando ricette di tonno. In contemporanea cooking show con noti chef italiani. Sono alcuni degli ingredienti del Girotonno, la rassegna dedicata alla valorizzazione dell'antica cultura di tonni e tonnare, la cui 16esima edizione si svolgerà a Carloforte dal 24 al 27 maggio. Pressoché alla vigilia della mattanza, la fase finale della pesca del tonno che si svolge in giugno.

Sfida tra 8 chef
In gara chef provenienti da Argentina, Francia, Giappone, Inghilterra, Italia, Lituania, Russia e Stati Uniti. L'Italia è rappresentata da Salvatore Camedda, chef e patron del “Somu. Il ristorante chiamato Casa” di San Vero Milis, a pochi chilometri da Cabras e da Oristano. La sua cucina parte dalla tradizione e “contamina” i piatti utilizzando ingredienti particolari, come ad esempio il curry. Con lui in squadra Fabio Vacca, uno degli 8 finalisti di “The vegetarian chance”, contest dedicato alla cucina d'autore vegetale.
Tra i big, il Giappone gareggia con il campione in carica, Masaki Okada, maestro nell'arte del sushi, chef del Finger's Garden di Milano. Mentre la squadra degli Usa è guidata da Michael Filosa, chef dell'Osteria dei Fauni di Segrate: ha lavorato nei ristoranti top di Philadelphia come chef di partita e come sous chef ma ha poi scelto l'Italia per la forza dei sapori e delle tradizioni. Con lui in squadra Elio Genualdo. I due chef americani presenteranno una ventresca di tonno appena scottato con crema di melanzane, confettura di pomodoro e gocce di peperone giallo e rosse.

Loading...

Pubblico protagonista
I visitatori del Girotonno avranno la possibilità di assaggiare tutti i piatti in gara come giurati popolari. Il biglietto d'ingresso apre l'accesso alle manche del Tuna Competition (15 euro le semifinali, 20 la finale) e si possono degustare le ricette dei paesi in gara, in abbinamento a vini sardi.
Tra le novità di questa edizione alcuni chef stellati che si esibiranno dal vivo: Andrea Aprea, due stelle Michelin, del ristorante Vun dell'hotel Park Hyatt di Milano che presenterà la ricetta “Tonno rosso: pizzaiola disidratata”; Andrea Berton, una stella Michelin, preparerà una ventresca di tonno con lattuga arrostita, crema di mandorle e oliva liquida; Matteo Metullio, due stelle, del ristorante La Siriola di San Cassiano (Bolzano), si esibirà insieme al sous chef Davide De Pra e ad Achille Pinna di Sant'Antioco sul tema: “Variazione di tonno a 6 mani”.

Chef locali
Tra i protagonisti anche due carlofortini: Secondo Borghero, del ristorante Tonno di Corsa, che presenterà la sua ricetta di trippa di tonno e il maestro gelatiere Lorenzo Ingenuo che firmerà una sua specialità dal titolo, “Rais: gelato crema al tonno”, un gelato gastronomico che si sposa anche con le ricette salate. Un momento sarà dedicato alla cucina giapponese, con il maestro Haruo Ichikawa e lo chef Lorenzo Lavezzari, i vincitori dell'ultima edizione dell'evento che presenteranno il Tekka Don: chirashi sushi, una ciotola di riso con 3 tagli di tonno condito con sesamo wasabi e zenzero.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti