letteratura & editoria

Torna il Premio DeA Planeta: al vincitore 150mila euro e tour internazionale

Possono partecipare opere inedite scritte in lingua italiana, di scrittori esordienti e non esordienti, a proprio nome o sotto pseudonimo, che dovranno candidarsi entro il 29 febbraio 2020

di S.U.


default onloading pic

3' di lettura

Torna per il secondo anno il premio letterario DeA Planeta che mantiene invariate le caratteristiche che lo hanno contraddistinto già nella prima edizione: la forte spinta internazionale e il premio finale di 150mila.
Una conferma dovuta anche ai risultati dello scorso anno: alla prima edizione si sono candidate 1.244 opere provenienti da tutto il mondo, delle quali 1.169 ammesse e, tra queste, 208 sotto pseudonimo. A vincerlo era stata con Nel silenzio delle nostre parole Simona Sparaco che si era candidata al Premio con lo pseudonimo di Diego Tommasini.

LEGGI ANCHE / A Simona Sparaco il premio DeA Planeta che vale 150mila euro di anticipo

«Scrivere questo romanzo - ha dichiarato Simona Sparaco - il mio libro più maturo e importante, e decidere di farlo partecipare a questo Premio, usando lo pseudonimo dei miei bambini, è stata l'esperienza professionale più significativa della mia vita. Il Premio DeA Planeta mi ha portato a girare l'Italia e a conoscere tante realtà legate al mondo della letteratura che ancora non conoscevo. Essere stata la vincitrice della prima edizione mi fa sentire una pioniera, nonché portavoce di una storia lunga e prestigiosa che qui in Italia sta conoscendo un nuovo, importante capitolo».

LEGGI ANCHE / DeAPlaneta lancia un premio per un inedito: al vincitore 150mila euro di anticipo

Nel silenzio delle nostre parole è stato presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino 2019, è uscito in libreria il 14 maggio e ha partecipato a tutti i principali festival e rassegne culturali con oltre 45 eventi in tutta Italia che hanno incontrato il consenso di migliaia di lettori. Dopo aver venduto oltre 50mila copie in Italia, il libro uscirà a febbraio 2020 in Spagna, pubblicato con il marchio Planeta, e subito dopo in America Latina. I diritti di adattamento cinematografici e televisivi per tutto il mondo sono stati opzionati da Cattleya, la società di produzione artefice di alcuni tra i maggiori successi degli ultimi anni.

Come l’anno scorso l’opera vincitrice sarà pubblicata in Italia da DeA Planeta nel mese di maggio 2020 e promossa con un intenso tour di presentazioni sul territorio nazionale. Dopo l’opera sarà pubblicata in Spagna e America Latina presso editori del gruppo Planeta e verrà tradotta in lingua inglese e francese per essere proposta a editori internazionali di quei mercati.

«Siamo felici di avviare l'edizione 2020 del Premio DeA Planeta, dopo il successo della prima, coronata dal bellissimo romanzo di Simona Sparaco. DeA Planeta Libri prosegue nella promozione di questa iniziativa, convinta che possa contribuire a dare energia al mercato editoriale italiano e a offrire al grande pubblico romanzi di qualità. Il nostro desiderio è che, negli anni, le opere vincitrici riescano a conquistare tutti i lettori e a promuovere il piacere della lettura», ha spiegato Gian Luca Pulvirenti, Amministratore Delegato DeA Planeta Libri.

Partecipazione e valutazione
Come nell'edizione precedente del Premio, due saranno le fasi di valutazione delle opere candidate: un comitato di lettura opererà una prima selezione e condurrà a una cinquina di finalisti, mentre una giuria composta da cinque personalità del mondo editoriale e culturale curerà la selezione finale. Per questa seconda edizione saranno membri della giuria: Pietro Boroli (presidente di De Agostini Editore), Claudio Giunta (docente e scrittore), Rosaria Renna (conduttrice radiofonica e televisiva), Manuela Stefanelli (direttrice Libreria Hoepli) e Simona Sparaco (vincitrice della prima edizione, ora membro della giuria come previsto dal bando di concorso). Al Premio possono partecipare opere inedite scritte in lingua italiana, di scrittori esordienti e non esordienti, a proprio nome o sotto pseudonimo, che d ovranno candidarsi entro il 29 febbraio 2020. Il bando di concorso è integralmente pubblicato sul sito www.premiodeaplaneta.it.

Il Premio DeA Planeta è stato creato nel 2018 dalla casa editrice DeA Planeta Libri, joint venture tra il Gruppo De Agostini e il Grupo Planeta, che prende spunto dal successo del Premio Planeta, il maggior premio letterario in lingua spagnola giunto oggi alla sua 68° edizione.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...