musica dal vivo

Torna Sting, poi Marilyn Manson e tanta black music

di Francesco Prisco

(ANSA)

2' di lettura

Dopo l'«antipasto» milanese della scorsa primavera torna a queste latitudini Sting, senza dubbio uno tra gli artisti di maggior richiamo degli ultimi 30 anni, per il pubblico italiano e non solo.

L'ex leader dei Police, reduce dalla pubblicazione a novembre dell'anno scorso di «57th & 9th», la sua 12esima fatica discografica da solista che rappresenta in un certo senso un ritorno al sound delle origini, terrà due live act a Cividale del Friuli (25 luglio) e Mantova (28 luglio).

Loading...

All'Auditorium Parco della Musica di Roma, intanto, il 23 luglio arriva Charles Aznavour, 93 anni suonati per 70 di carriera, cantante, attore e persino diplomatico, uno che ha stampato un marchio indelebile sulla cultura popolare francese del Novecento, con 300 milioni di dischi venduti e addirittura 80 film all'attivo. Gli amanti dell'hard & heavy troveranno pane per i loro denti con Marilyn Manson, in scena a «Rock in Roma» (24 luglio) e al Castello Scaligero di Villafranca (26 luglio).

Per il resto, l'estate dei concerti si tinge di «nero», nel senso della grande tradizione musicale afroamericana, con rassegne da un capo all'altro della Penisola che propongono appuntamenti di culto assoluto, senza disdegnare le contaminazioni. E in questo senso si segnala il tour dei Morcheeba, gruppo trip hop noto al grande pubblico per «Rome wasn't built in a day» che il 24 luglio si esibirà al Circolo Magnolia di Segrate, mentre il 22 luglio sarà ospite clou del Pordenone Blues Festival, dove è di scena anche il grande armonicista Charlie Musselwhite (23 luglio). I Canned Heat, quelli che a Woodstock portavano la bandiera del blues bianco, non hanno ancora perso il vizio e il 21 luglio, al Chiari Blues Festival, si alterneranno ai Dr. Feelgood, apostoli del revival rock and roll. A Porretta Terme, per esempio, dal 20 al 23 luglio si svolge la 30esima edizione del «Porretta Soul Festival», quest'anno dedicata al grande Otis Redding.

In cartellone, tra gli altri, Carla Thomas, «The Memphis Queen» che con il vocalist per eccellenza della Stax Records nel 1967 ci incise un disco di duetti intitolato «King & Queen». Nelle date del 22 e del 23 luglio dividerà il palco con la sorella minore Vaneese Thomas per rendere omaggio a cotanto padre Rufus Thomas. Stesso genere, location diversa per «Spiagge Soul», kermesse interamente gratuita che dal 1999 anima i lidi di Ravenna. Quest'anno si gioca tutto sulla partnership con New Orleans: in cartellone troviamo i Commitments, immortalati dal celebre film di Alan Parker, la Soul Brass Band, una delle più importanti formazioni della capitale della Louisiana (l'appuntamento in entrambi i casi è per il 28 luglio), la cantante blues Toni Lynn Washington assieme al sassofonista di fama mondiale Sax Gordon (27 luglio), oltre a Jennifer Phillips (23 luglio) e alla musicista Manou Gallo, ex bassista delle Zap Mama che presenta il suo nuovo progetto, la Groove Orchestra (21 luglio).

Anche in Sardegna si suona black con il «Narcao Blues», festival della cittadina del Sulcis che il 21 luglio propone la Otis Taylor Band. Notevole interprete della chitarra blues in chiave virtuosistica è in ultimo Kenny Wayne Shepherd che il 23 luglio sarà grande protagonista al Carroponte di Sesto San Giovanni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti