Sport

Tour de France, clamoroso: Sagan squalificato

a cura di Datasport

1' di lettura

Il Tour de France di Peter Sagan è già finito. Il campione del mondo è stato cacciato dalla Grande Boucle per il contatto che ha provocato la caduta allo sprint finale di Mark Cavendish nel corso della quarta tappa, vinta dal francese Arnaud Demare. A 300 metri dal traguardo, i due ciclisti sono entrati in contatto con il corridore del Team Dimension Data che è finito rovinosamente a terra ad altissima velocità, schiantandosi contro le transenne. Nonostante la durissima botta, il britannico è riuscito a tornare in sella ed a tagliare il traguardo, salvo poi venire trasportato in ospedale per essere sottoposto ad una serie di accertamenti.   Il braccio largo dello slovacco (una sorta di gomitata) è stato punito dalla giuria che, prima, aveva sanzionato il velocista di 30", e poi ha deciso di squalificarlo, giudicando il gesto come una mossa scorretta. Subito dopo aver tagliato il traguardo, il campione del mondo si era giustificato, assicurando di non avere causato volontariamente il contatto: "Non sapevo neanche che fosse dietro di me, arrivava da destra, io volevo andare a ruota. Stava arrivando velocissimo, non ho avuto neanche il tempo di andare sulla sinistra - le sue parole - Ci siamo toccati ed è caduto, mi dispiace".

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti