ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSostenibilità e powertrain

Toyota accelera sull'idrogeno per raggiungere la carbon neutrality

Al Kenshiki di Bruxelles Toyota ha definito gli obiettivi futuri mettendo in evidenza l'importanza dell'idrogeno.

di Giulia Paganoni

3' di lettura

Toyota svela i suoi progetti per il futuro al Bruxelles durante l'evento Kenshiki, che in Giapponese significa insight, ovvero visione. E, Toyota ha annunciato il suo impegno a raggiungere la completa neutralità carbonica in Europa entro il 2040. Sulla base dell’impegno assunto lo scorso anno di raggiungere il 100% di riduzione delle emissioni di CO2 in tutti i nuovi veicoli nell’UE, nel Regno Unito e nell’Efta entro il 2035, la direzione è stata delineata percorrendo due aree chiave di interesse: la prima è la neutralità carbonica e il modo in cui intendiamo raggiungerla nelle nostre aree di business, e la seconda, nel processo di trasformazione da Car Company a Mobiliy Company.
Inoltre, grande attenzione è stata riposta sull'importanza dell'idrogeno senza però dimenticare anche i “classici” motori a combustione.

Non solo tecnologia ibrida ed elettrica

Toyota crede che in Europa la tecnologia ibrida, che già nel 1997 aveva debuttato con il marchio giapponese, sia un fattore differenziale importante. Ricordiamo anche che Toyota è impegnata nella produzione di veicoli elettrici a batteria (Bev) che sono importanti per raggiungere la neutralità di carbonio. Tuttavia, sono necessari anche altri propulsori elettrificati per ridurre le emissioni di carbonio il più possibile e il prima possibile. E qui entra in gioco l'idrogeno che ha vantaggi dove le batterie al litio sono deboli e viceversa. Inoltre, l’opportunità per l’idrogeno va ben oltre i veicoli leggeri e sta nascendo una marcata accelerazione dell’interesse in tutti i settori dei trasporti, in particolare nei mercati che stanno cercando di garantire l’indipendenza energetica, come la Germania.

Loading...

Larga applicazione anche ai veicoli pesanti

Toyota ripone fiducia nel fatto che l’idrogeno diventi uno degli strumenti importante utilizzato per combattere il cambiamento climatico.Al di là dei suoi usi attuali, l'idea è che l’idrogeno sarà utilizzato anche nella produzione di acciaio e cemento e per lo stoccaggio di energia rinnovabile, dove è dieci volte meno costoso su larga scala rispetto alle batterie. Questo perché, a differenza delle batterie, l’idrogeno disaccoppia il calcare del serbatoio di accumulo dal calcare del dispositivo di conversione dell’energia.In Toyota viene visto un potenziale significativo nei veicoli, in particolare nei veicoli più grandi, dove la massa inferiore dell’idrogeno e il rifornimento più rapido sono essenziali. Infatti, l’idrogeno può rifornire un camion con la stessa rapidità del diesel, con lo stesso numero di pompe, cosa che non è possibile con un camion elettrico. Questo è uno dei motivi per cui Toyota crede nella promessa dell’idrogeno.

Idrogeno: è questione di tempo e necessità

I prezzi del litio, materiale fondamentale per la costruzione di batterie per veicoli Bev, sono attualmente ai massimi storici: oltre 50mila dollari per tonnellata, dieci in più rispetto a solo due anni fa.In parte ciò è dovuto a eventi geopolitici, ma soprattutto al rapido aumento della domanda, al sottoinvestimento nelle miniere nell’ultimo decennio. Oggi, ci vogliono dai 4 ai 7 anni per costruire una miniera di litio, mentre solo 24 mesi per costruire un impianto di batterie. Due realtà, della stessa catena, che vivono a due velocità diverse. Durante i prossimi 10-15 anni di carenza di materiali per batterie, le preziose celle della batteria non dovrebbero essere sprecate in Bev a lungo raggio guidati a brevi distanze. Piuttosto, le celle della batteria dovrebbero essere posizionate dove renderanno il massimo.In questo contesto, Toyota ha deciso di offrire propulsori diversi per circostanze diverse, per ridurre le emissioni di carbonio il più possibile, il prima possibile.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti