CARTECH

Toyota Aygo Connect, arriva l’utilitaria «pay per use»

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

La gamma Aygo si rinnova e diventa Connect, arricchendosi del nuovo modulo di trasmissione Data Communication Module (DCM) in grado di registrare alcuni dati di utilizzo della vettura.

La city car di casa Toyota sarà la prima vettura del marchio giapponese a essere connessa a 360°, per rispondere alle esigenze attuali degli automobilisti e alle norme di sicurezza stradale. Un vero fiore all'occhiello per un'auto del segmento A che prevede anche una nuova formula di acquisto che paghi quanto utilizzi l'auto.

Il modello attuale già prevede la Smartphone integration con i sistemi Apple Car Play e Android Auto e a questa si aggiunge il nuovo modulo: attraverso la App MyT sarà possibile visualizzare la posizione di parcheggio e pianificare un itinerario sull'app, oppure verificare lo stato della propria vettura attraverso il controllo di diversi indicatori.

Ma la vera novità è rappresentata dal legame che il nuovo dispositivo avrà con l'inedita formula d'acquisto “Pay per Drive Connected”. Il modulo di trasmissione, grazie alla connettività presente sulla vettura, permetterà di adattare il piano dei pagamenti all'effettivo utilizzo dell'auto. Con questa formula di finanziamento, già introdotta su Rav4 Hybrid e sulla nuova Corolla Hybrid, il conducente potrà scegliere tra cinque livelli di chilometraggio annuo predefiniti a cui corrispondono rate differenti.

In seguito, in base al chilometraggio effettivamente percorso, la rata potrà cambiare in ragione dell'effettivo valore residuo. Inoltre, è possibile restituire l'auto in qualsiasi momento, cambiare il piano, cambiare l'importo o azzerare le rate anche dopo l'acquisto.
La rata sarà di 100 euro per la versione x-play già dotata di Smartphone integration, per passare agli allestimenti superiori basterà pagare 10 euro in più al mese.

Due nuove serie speciali.

Aygo Connect arricchisce la gamma con due special edition x-cite e x-wave. La prima presenta una livrea bicolore Orange con tetto nero, coordinata con lo spoiler anteriore e con i retrovisori. Il trattamento degli esterni è completato dall'aggiunta di fendinebbia, vetri posteriori oscurati e cerchi in lega Glossy Black da 15” a dieci razze. Gli interni sono rifiniti con inserti Glossy Black sulla console centrale e sulla plancia, una cornice cromata per la leva del cambio e bocchette laterali arancioni. L'allestimento x-cite monta inoltre tappetini con bordi arancioni e tessuto Manhattan per i sedili.


La seconda configurazione, invece, conferma il tetto in tela Black apribile elettricamente ed aggiunge rispetto all'allestimento x-play i cerchi in lega neri da 15”, fendinebbia e vetri posteriori oscurati.
Le motorizzazioni rispondono agli standard di omologazione Euro 6d Temp-EVAP-ISC e prevede la standardizzazione del Dab su tutta la gamma.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...