Citycar

Toyota Aygo X verso il debutto: ecco cosa tutto quello che sappiamo sulla piccola per l'Europa

All'inizio di novembre verrà svelata l'erede dell'attuale Aygo che avrà una X in aggiunta, il modello più accessibile del brand giapponese. Sarà in vendita a partire dall'inizio del 2022.

di Corrado Canali

2' di lettura

Toyota ha confermato che all'inizio di novembre presenterà la nuova Aygo X la terza generazione della citycar che è il modello più accessibile della gamma del brand giapponese oltre che ad essere sviluppata esclusivamente per il mercato europeo. La denominazione con l’aggiunta della X dimostra che il progetto avvicinerà il modello al mondo dei crossover urbani anche se Toyota non ha rilasciato dettagli sul design e sulle motorizzazioni disponibili per la nuova auto.

E' derivata dalla concept Aygo X Prologue

La Aygo X che di fatto deriva dal concept Aygo X Prologue utilizzerà la stessa piattaforma modulare GA-B sia della Yaris che anche dell'ultima arrivata, la Yaris Cross e sarà prodotta sempre nella stessa fabbrica di Kolin, in Repubblica Ceca acquisita dal stessa Toyota dopo che si è esaurito l'accordo di collaborazione con Psa poi confluita in Stellantis per l'assemblaggio congiunto sia dell’attuale Aygo che dei modelli di Citroen, la C1 e di Peugeot, la 108.

Loading...

Sarà poco più lunga e più alta dell'attuale Aygo

Va detto che la Prologue ha proposto davvero una nuova visione di vettura per il segmento A del mercato, sebbene alla Toyota non abbiano mai confermato che la concept sia una sorta di anteprima della Aygo X. Da aggiungere che la Prologue è un pò più lunga e più alta dell’attuale Aygo, rispettivamente 3.700 mm e 1.500 mm. Anche il passo si è allungato di 90 mm utili fino a 2.340 mm, garantendo più spazio utile a bordo. La taglia ideale, insomma, per un suvvino ancora più compatto dell’ultima arrivata in casa Toyota, la Yaris Cross.

Un'auto per i giovani e dal prezzo accessibile

Alla Toyota ritengono che un modello di accesso alla gamma come la Aygo sia una formula interessante anche dal punto di vista economico, visto che continuano a venderne circa 100 mila unità all'anno. Inoltre si tratta di un modello destinata soprattutto ad un pubblico giovane che è interessato ad una vettura accessibile come la Aygo. Il che di fatto non la rende una scelta ottimale per una motorizzazione del tipo full electic. Tanto che si presume che la scelta sarà fra un benzina, mentre per il top ci sarà il full hybrid.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti