GRANDI GARE

Toyota Gazoo Racing conquista il terzo oro al Rally di Finlandia con Tänak-Järveoja

di Giulia Paganoni


default onloading pic

3' di lettura

Tänak prende il largo al Rally di Finlandia e conquista il gradino più alto del podio, è il terzo anno consecutivo che il team Toyota Gazoo Racing viene l'oro nel rally più veloce della stagione.

Un riscatto che cercavano dopo il Rally di Sardegna, quello di Ott Tänak e Martin Järveoja, e che trovavo proprio sugli sterrati della Finlandia. In questo modo il Toyota Gazoo Racing World Rally Team, la cui sede si trova proprio nel paese scandinavo, riesce a mantenere intatto il record che vede due delle sue macchine salire sul podio dal 2017, anno dell'esordio.

Tänak prende le distanze ma Ogier e Neuville ci sono
L'equipaggio composto da Tänak-Järveoja su Toyota Yaris Wrc ha bissato il successo dello scorso anno incrementando il vantaggio sugli inseguitori in classifica generale. Secondo posto per Lappi-Ferm sulla loro Citroën C3 Wrc che riesce a portare a termine una grande prestazione, confermano la fama di “Finlandesi volanti”. Infatti, i piloti locali ogni anno scrivono la storia di questa gara leggendaria e questo ha permesso di festeggiare anche l'ottavo podio della stagione per il Citroën Total World Rally Team sulle nove gare disputate fino a questo momento. Terza posizione per l'equipaggio locale Latvala-Anttila.

Ai piedi del podio l'equipaggio di Hyundai Motorsport Mikkelsen-Jaeger-Amland che con la prestazione di domenica ha messo il sigillo sulla quarta posizione. Il pilota finlandesi ha dovuto vedersela con l'equipaggio campione del mondo in carica Ogier-Ingrassia che ha dovuto fare da apripista per i concorrenti successivi nella prima giornata e, purtroppo, la pessima nottata di Sébastien, a causa di un problema di salute, lo ha costretto a rivedere i suoi obiettivi per il sabato. Il pilota francese ha comunque lottato senza risparmiarsi concludendo in quinta posizione.

Alla sue spalle l'altro equipaggio in lotta per il titolo, Neuville-Gilsoul che, dopo un inizio difficile, ha conquistato il sesto posto e arrivando poi secondo nella Power Stage conquistando quattro punti per la classifica piloti, in cui si mantiene al terzo posto a soli tre punti da Ogier. Il pilota belga ha preceduto i compagni di squadra Breen-Nagle, al debutto con Hyundai Motorsport e settimo dopo una prestazione notevole per tutto il fine settimana.

Classifica dopo nove gare
Al momento sono andate in scena nove dei quattordici appuntamenti del Mondiale Rally e la classifica vede tre piloti in lotta per il titolo con un distacco di soli 25 punti. I magnifici tre si chiamano Tänak con 180 punti, Ogier con 158 punti e Neuville con 155 punti. Seguono poi Evans a 78, Mikkelsen a 71, Suninen a 66, Meeke a 60, Lappi e 58, Latvala a 56 e Sordo a 52.

Per quanto riguarda invece la classifica costruttori, a guidare è Hyundai con 262 lunghezze, seguito da Toyota Gazoo Racing a 238, Citroën a 198 e M-Sport Ford a 158.

Il prossimo appuntamento con il mondiale Rally sarà dal 22 al 25 agosto con il Rally di Germania, gara su asfalto dopo il Tour de Corse dello scorso fine marzo. Questo sarà un rally che ne racchiude tre: ricchi tornanti che attraversano i vigneti lungo il fiume Mosel, il famigerato tracciato dell'area militare Baumholder e la prova ad alta velocità della Saarland. Le diverse caratteristiche delle prove e l'instabilità delle condizioni meteorologiche imporranno ai team un grande impegno in termini di set-up e per quanto riguarda la scelta delle gomme.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...