ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAuto

Toyota punta su una nuova strategia per l’elettrico. Novità solo a febbraio

Le modifiche riguarderebbero i successori dei primi due veicoli elettrici di Toyota per i principali mercati, il bZ4X e il Lexus RZ. Ma anche la piattaforma e-TNGA

di Alberto Annicchiarico

(Afp)

2' di lettura

Tesla e l’emergente BYD allungano il passo ma i nuovi piani di Toyota per i veicoli elettrici (EV) non saranno comunicati ai principali fornitori prima di febbraio. La prima casa automobilistica del mondo, stando ai volumi del 2021, dovrebbe definire i cambiamenti in corsa validi fino all’inizio del 2026, secondo quanto risulta a Reuters. Toyota ha cercato modi per migliorare la competitività dei veicoli elettrici in programma per questo decennio. Le modifiche, tuttavia, potrebbero prevedere ritardi in alcuni dei programmi di sviluppo originariamente previsti per il triennio.

Le modifiche riguarderebbero i successori dei primi due veicoli elettrici di Toyota per i principali mercati, il bZ4X e il Lexus RZ. La casa giapponese ha dichiarato che «discute e lavora sempre attivamente con fornitori e partner su una varietà di argomenti», per raggiungere le emissioni zero. Ma ha affermato di non avere nuovi dettagli da rivelare sui progetti di sviluppo di veicoli elettrici.

Loading...

L’incertezza che negli anni Toyota ha dimostrato nelle scelta delle strada migliore per l’alternativa al motore a combustione interna ha favorito l’ascesa della concorrenza. Tesla, secondo gli analisti, ha realizzato quasi otto volte il profitto per veicolo della Toyota nel terzo trimestre, in parte grazie alla sua capacità di semplificare la produzione di veicoli elettrici e ridurre i costi.

Toyota, intanto, ha rivisto un piano in tre fasi da 30 miliardi di dollari per lo sviluppo e la produzione di veicoli elettrici annunciato alla fine dello scorso anno, ha riferito sempre Reuters in ottobre. Ha sospeso i lavori su alcuni progetti di auto a batteria annunciati lo scorso anno, mentre un gruppo di lavoro guidato dall’ex chief competitive officer Shigeki Terashi cerca di migliorare le prestazioni in termini di costi e di tecnologia nel mercato in rapida crescita dei veicoli elettrici.

Toyota, i nuovi modelli svelati al Kenshiki Forum 2022

Toyota, i nuovi modelli svelati al Kenshiki Forum 2022

Photogallery23 foto

Visualizza

Il gruppo di lavoro è stato incaricato di delineare i piani per migliorare l’approccio EV di Toyota, inclusa la considerazione di una potenziale evoluzione della piattaforma EV, e-TNGA. Ma Toyota non ha mai smesso di ritenere che gli ibridi benzina-elettrici, un mercato di cui è stata pioniere con la Prius, rimarranno una parte cruciale della transizione verso il trasporto a emissioni zero.

Le principali case automobilistiche prevedono che i veicoli elettrici rappresenteranno la maggior parte delle vendite di veicoli entro il 2030, e gli investitori verdi e i gruppi ambientalisti hanno spinto Toyota a muoversi più rapidamente poiché le vendite di veicoli elettrici a livello di settore superano le precedenti ipotesi di Toyota.

Sul mercato la casa giapponese quest’anno ha limitato il calo al 12,5% con un total return in calo del -4% grazie anche alla performance dello yen, che che indebolendosi ha favorito i titoli del Sol Levante.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti