Il debutto

Toyota rilancia la sfida sulle city car: arriva il mini crossover urbano Aygo X

La casa giapponese aggiorna l’offerta del segmento A con un inedito suv di taglia extra small spinto da un mille a benzina. Stile originale e dotazione hi-tech per una vettura che vuole sostenere il settore delle utilitarie abbandonato da molti costruttori

di Giulia Paganoni

3' di lettura

Aygo X è stata svelata in veste definitiva, dopo un'apparizione formato concept. Si tratta di un «mini suv» (la X del nome indica appunto crossover) che, con dimensioni molto contenute, rilancia la presenza di Toyota in un settore importante, ma sempre meno numeroso per quantità e qualità dell'offerta, nonostante sia composto da vetture popolari, quelle per tutti. La casa giapponese è anche rimasta senza il partner francese Stellantis (ex Psa) che non darà seguito a Citroen C1 e Peugeot 108, le gemelle diverse della nota Aygo, che dal 2005 ha rivestito il ruolo di entry level nella gamma del brand giapponese. Con Aygo X, Toyota ritorna nel segmento A (che in italia nei primi dieci mesi di quest’anno si posiziona al terzo posto e ha rappresentato il 17,2% del totale del mercato con 219.802 unità) con una proposta formato crossover, più attraente e in linea con la suv-mania imperante anche nell'era delle auto elettrificate. A proposito di powertrain: Aygo X, mantiene un’impostazione minimalista (che ha anche fatto la fortuna di Aygo, 108 e C1) e dunque non è prevista una variante ibrida, pur essendo una Toyota, la casa che ha portato al successo questo tipo di motori.

La vettura, nasce dal concept Aygo X Prologue e si basa sull’ormai famosa piattaforma Ga-B della Toyota New Global Architecture (Tnga), introdotta per la prima volta con la nuova Yaris (l’attuale auto dell'anno 2021 in Europa) e più recentemente con la nuova Yaris Cross.

Loading...

Il pianale è caratterizzato da una sezione del telaio posteriore modificata e ridimensionata, mentre il corpo vettura è contraddistinto da sbalzi anteriori e posteriori ridotti.

Con una lunghezza di 3.700 millimetri , la nuova Aygo X è più lunga di 235 mm rispetto alla precedente, con il passo che aumenta di 90 millimetri . La larghezza totale del corpo vettura è aumentata di 125 millimetri rispetto all’attuale Aygo, e raggiunge i 1.740 millimetri . Di conseguenza, i sedili anteriori sono stati distanziati tra loro di 20 mm. La capacità del bagagliaio aumenta di oltre 60 litri rispetto alla generazione precedente, per un totale di 231 litri. Trattandosi di un crossover, anche l’altezza da terra è maggiorata di 65 millimetri, per un totale di 1.525 mm.

La sua agilità viene enfatizzata anche dal raggio di sterzata ridotto, di soli 4,7 metri: uno dei più bassi del segmento. E il conducente può contare anche sulla seduta rialzata di 55 mm. Inoltre, l'angolo di visuale del montante A è stato portato a 24º per una migliore visibilità.

Lo stile di Aygo X si fa notare rispetto alla generazione passata per le linee più morbide e curve. La linea del tetto più rastremata, aumenta anche la sensazione di dinamicità per un'immagine più sportiva. Nella parte anteriore, i fari high-tech a forma di X avvolgono il cofano per formare un profilo ad ala, mentre più in basso la grande griglia, i fendinebbia e l’under-run si sviluppano sul tema del doppio trapezio. La presenza su strada è enfatizzata dai cerchi di dimensioni che raggiungono i 18 pollici.

A completare lo stile di Aygo X, la nuova palette delle vernici che si ispira a diversi tipi di spezie. Lo stesso tema si ritrova anche nei dettagli degli interni. Inoltre, uno sguardo più attento ai sedili farà notare il simbolo “X” cucito direttamente sul tessuto.

A bordo è presente una ricca dotazione di tecnologia, sia per l’infotainment a cui si accede tramite un touchscreen da 9 pollici (una dimensione davvero grande per una vettura di questo segmento) che per la sicurezza alla guida, come per esempio il pacchetto Toyota Safety Sense (di serie in tutti i mercati), che utilizza una telecamera monoculare e un radar a onde millimetriche, permettendo al sistema di pre-collisione (Pcs) e rilevamento dei veicoli di operare a velocità più elevate.

Silhouette e materiali sono stati scelti per ridurre i pesi e mantenere bassi i consumi. Ma a quest’ultimo fattore influisce soprattutto il motore, il tre cilindri benzina 1Kr-Fe da un litro che è stato ulteriormente migliorato per soddisfare le normative europee.

Aygo X sarà disponibile nel corso del 2022.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti