HI-TECH

Toyota studia la mobilità per tutti in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020

di Giulia Paganoni


default onloading pic

4' di lettura

Una mobilità sostenibile per tutti. A due anni dal via dei giochi paralimpici di Tokyo 2020 (25 agosto — 6 settembre), Toyota si prepara per supportare le attività agonistiche attraverso una mobilità sostenibile per tutti.

Toyota Motor Corporation, in qualità di partner globale dei Giochi Olimpici e Paralimpici, sostiene le attività parasportive e contribuisce a creare una società più inclusiva accanto al Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 (Tokyo 2020 Organising Committee) e alle aziende e imprese giapponesi.

Nel corso dei prossimi Giochi Paralimpici Toyota incoraggerà una maggiore sensibilizzazione nei confronti delle attività parasportive in tutto il mondo offrendo soluzioni basate sul concetto “Mobility for All”.

Il costruttore giapponese ha preso a cuore questo impegno, definendosi come “mobility company”, cioè dedita non soltanto alla realizzazione di vetture sempre migliori, ma anche a porre le basi per soluzioni che soddisfino qualsiasi esigenza di mobilità, al di là delle automobili.

Toyota ha quindi intrapreso la strada della concretezza per sostenere il movimento paralimpico, con programmi interni che coinvolgessero i suoi dipendenti in collaborazione con il Tokyo 2020 Organising Committee e con l'All Japan Business Committee.

Tra tra le attività rientrano programmi di incisività volti quindi ad aumentare l'interesse nei confronti delle attività parasportive; di supporto tecnologico dei paratleti; di supporto dei Comitati Olimpici Nazionali per aumentare la capacità organizzativa e la professionalità degli NPC (Comitati Paralimpici Nazionali), nell'ottica di offrire maggiore visibilità alle attività parasportive; creando occupazione e sponsorship; con il “Mobility Unlimited Challenge” di Toyota Mobility Foundation (TMF), un contest globale che punta a raccogliere fondi per sviluppare innovativi strumenti per l'assistenza alla mobilità degli individui diversamente abili e che soffrono di handicap fisici. Il Challenge, dal montepremi di 4 milioni di dollari, è stato lanciato nel novembre del 2017. I vincitori saranno annunciati in occasione dei Giochi di Tokyo 2020.

Soluzioni di mobilità
Trattandosi di un costruttore automobilistico, Toyota Motor Corporation sosterrà anche attività legate alle soluzioni per la mobilità. In questo caso di tratta di attività per facilitare la mobilità di tutti e comprende: un progetto di assistenza per il trasporto regionale per offrire gratuitamente un servizio di mezzi di trasporto per disabili (WelCab); e la promozione di progetti senza barriere architettoniche in collaborazione con i provider di trasporti su rotaia.

In qualità di partner globale dei Giochi Olimpici e Paralimpici, e in aggiunta alle soluzioni di mobilità previste per questo evento, Toyota collaborerà anche con il suo network di concessionarie, con le aziende affiliate, con il Comitato Organizzatore dei Giochi, con il Governo Giapponese e con la Città di Tokyo, in base diverse attività, tra cui il progetto “Everyone's Medal” con il quale si intende realizzare 5.000 medaglie (tra oro, argento e bronzo) per le Olimpiadi di Tokyo 2020 raccogliendo e riciclando i metalli recuperati da apparecchiature elettroniche portatili. Per farlo Toyota collocherà, a partire da settembre 2018, oltre 6.000 contenitori per la raccolta di apparecchiature elettroniche presso le concessionarie Toyota e Lexus e presso quelle Toyota Rent-a-Lease, nei quali chiunque potrà lasciare i propri dispositivi elettronici in disuso e contribuire alla creazione di una società più sostenibile.

A questo si aggiungono attività di volontariato: Toyota sosterrà e promuoverà il volontariato in diversi modi, offrendo a centinaia di concessionarie e dipendenti la possibilità di lavorare (gratuitamente) durante i Giochi

Per fornire un supporto concreto all'organizzazione dei Giochi, il panorama industriale giapponese ha creato il “All Japan Business Committee”, per fare in modo che i Giochi lascino un'eredità al territorio giapponese una volta terminati. Il sodalizio sarà formato da tre organizzazioni distinte: la Japan Business Federation, la Camera di Commercio Giapponese e la Japan Association of Corporate Executives. Sarà proprio Akio Toyoda, presidente di Toyota Motor Corporation, a sostenere il progetto presiedendo questa Commissione, nata per incoraggiare quante più aziende possibili a sostenere la campagna olimpica in collaborazione con gli enti locali, statali e pubblici.

Informazioni sulla Top Olympic Partnership Toyota e sulla Worldwide Paralympic Partnership
Toyota è diventata il partner di mobilità mondiale ufficiale dei Comitati Olimpici e Paralimpici nel 2015 per il periodo 2017-2024, coprendo i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di PyeongChang 2018 (Corea) e di Pechino 2022 (Cina) e le Olimpiadi di Tokyo 2020 (Giappone) e Parigi 2024 (Francia). Come partner, l'obiettivo di Toyota è di incoraggiare la creazione di una società pacifica senza discriminazioni attraverso lo sport e l'impegno ponendo le basi di una società sostenibile attraverso la mobilità.

I valori di Toyota per il miglioramento continuo e il rispetto per le persone sono condivisi dai Giochi olimpici e paraolimpici, che riuniscono il mondo intero in amicizia e solidarietà per celebrare il più alto livello di realizzazione del potenziale umano. Toyota crede che la mobilità vada oltre le automobili: si tratta di superare le sfide e realizzare i sogni, tutto ciò è racchiuso nell'iniziativa “Start Your Impossible” che costituisce la base per la sua trasformazione da società automobilistica a società di mobilità.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...