Riviera romagnola

Tra distanziamento e decoro urbano: a Milano Marittima vietati gli addii al celibato

Nella località famosa anche per accogliere i Papeete un’ordinanza vieta anche la musica di strada, se non espressamente autorizzata dal Comune

Spiagge e stabilimenti balneari, quando riaprono regione per regione

1' di lettura

Nel centro di Milano Marittima (comune di Cervia) sarà vietato girare in costume da bagno e a torso nudo, ma anche partecipare ad addii al celibato o nubilato. Lo prevede un'ordinanza «a tutela del decoro urbano» firmata dal sindaco di Cervia Massimo Medri per la località turistica famosa anche per il 'Papeete Beach' che un anno fa accolse Matteo Salvini. Richiamando anche i provvedimenti sul rischio del contagio da Covid-19, l'ordinanza, valida fino al 31 ottobre per le strade del centro storico, proibisce tra l'altro anche l'arte e la musica di strada, l'uso di petardi, fischietti, megafoni, e trombette, e la distribuzione di volantini o materiale promozionale, se non espressamente autorizzati dal Comune. Vietata anche la «vendita itinerante di prodotti floreali e oggettistica varia». Il provvedimento si aggiunge a quello sul 'numero chiuso' per la movida. Dal venerdì alla domenica, nei festivi e prefestivi, dalle 21 alle 3.30, la zona dei locali sarà delimitata con accessi controllati.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti