IL CASO

Tra Enel e fornitori un network per la crescita sostenibile

di C.Bu.

default onloading pic


3' di lettura

Il filo rosso che le unisce è il focus sulla transizione energetica e sulla sostenibilità. Ai nastri di partenza sono circa 130 Pmi, ma sono almeno 450 quelle che al momento rientrano nel target. Una platea selezionata di fornitori medio-piccoli con un fatturato inferiore ai 250 milioni di euro che da partner commerciali diventeranno partner strategici di Enel nell’ambito del Supplier development program. Potranno in questo modo aumentare le proprie competenze, le dimensioni e la presenza geografica.

«L’idea - spiega Salvatore Bernabei, direttore del Global procurement del gruppo - è maturata concretamente nell’autunno 2019. Non volevamo restare fermi, ma avere un ruolo proattivo per contribuire e favorire la transizione energetica. Ci siamo messi in ascolto per comprendere le esigenze dei nostri fornitori e abbiamo analizzato le tendenze del mercato: abbiamo così compreso che era tempo di creare un network, un ecosistema originale con le imprese che condividono i nostri valori. L’emergenza sanitaria e l’esigenza di accompagnare la ripresa ci hanno convinti che era il momento giusto per partire».

Il progetto, con partecipazione gratuita, spiega, «è aperto ai fornitori di Enel che lavorano in settori strategici interessati dalla transizione energetica, con un’alta performance su tematiche come la sicurezza, l’attenzione all’ambiente, la capacità di innovare e il rispetto dei diritti umani». Con i 130 “pionieri” dell’iniziativa Enel ha uno spending di circa 800 milioni di euro all’anno, con quelli potenziali di circa un miliardo annuo.

Grazie ad accordi con 21 soggetti, il gruppo agisce da “ponte” per una serie di servizi finanziari, di training e advisory a condizioni vantaggiose. «Sarà un catalogo vivo – sottolinea Bernabei – che si arricchirà mano a mano di nuovi servizi a seconda delle esigenze del mercato». Per i servizi finanziari è prevista ad esempio per i fornitori la possibilità di ottenere il pagamento anticipato delle fatture Enel (confirming). I partner finanziari, per quel che riguarda in particolare gli accordi di filiera, aggiunge Bernabei, «offriranno il propri servizi prendendo in considerazione non solo parametri di bilancio, ma anche aspetti di tipo industriale e in termini di potenzialità».

Il supporto riguarderà anche la formazione manageriale, attraverso la collaborazione con le principali business school italiane, in particolari su temi come la sostenibilità, l’economia circolare a la cybersicurezza. E la possibilità di ottenere certificazioni, standard e green, come l’impronta di carbonio e la dichiarazione ambientale di prodotto. O la formazione tecnica per ampliare il ventaglio delle competenze all’installazione di impianti fotovoltaici ed eolici.

Tra i servizi di consulenza offerti ci sono i temporary manager. Le società di interim management mettono a disposizione i propri professionisti per ricoprire ruoli di responsabilità all’interno dell’organizzazione dei clienti per un periodo limitato. Come quello del Cfo, una figura cruciale, ma spesso assente nelle Pmi. I progetti possono riguardare anche aspetti legati al controllo di gestione, all’organizzazione aziendale, all’internazionalizzazione. Ed è prevista una consulenza strategica sulle M&A e sull’open innovation.

I requisiti di accesso verranno verificati ogni sei mesi e nuovi fornitori potranno essere selezionati se li rispetteranno.

A conti fatti quali saranno i vantaggi del programma? «Lo scatto in avanti dei fornitori in termini di sostenibilità - sottolinea Bernabei - si tradurrà in un beneficio anche per noi e per tutta la supply chain. Questa iniziativa ci consente inoltre di attirare nuovi fornitori e di contribuire a una maggiore competitività del sistema». Per le Pmi che partecipano, «l’opportunità di ottenere un salto di competenze con un notevole risparmio potenziale, anche in ambiti diversi dal proprio, diventando così più resilienti».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti