Open Innovation Summit

Transizione ecologica, sostenibilità, Pa digitale: il ruolo dell’open innovation

I percorsi per progettare un'azienda sostenibile, modernizzare la Pa e realizzare l'economia circolare al centro dell’evento del 30 giugno

2' di lettura

Transizione ecologica e digitale, sostenibilità, inclusione sono i nuovi imperativi della Commissione Europea. L'Open Innovation diventa quindi lo strumento interdisciplinare per raggiungerli, un abilitatore dello sviluppo, acquistando un ruolo sempre più importante in ottica di crescita.
Si terrà mercoledì 30 giugno l'Open Innovation Summit 2021, l'evento annuale organizzato da Digital Magics con Il Sole 24 Ore, in collaborazione con 24 ORE Eventi, in cui rappresentanti delle istituzioni, delle aziende e dell'ecosistema startup si interrogheranno su quali siano oggi i nuovi percorsi dell'Open Innovation per progettare un'azienda sostenibile, modernizzare la pubblica amministrazione e realizzare l'economia circolare.

Fra i temi evidenziati come strategici dalla Commissione Europea vi è la necessità di rivedere la mobilità in una chiave più sostenibile: una rivoluzione tecnologica ed economica, ma anche sociale, in cui il maggior utilizzo di mezzi non inquinanti si unisce a un ripensamento degli spostamenti quotidiani, al ritorno a una dimensione di quartiere e all'aumento dello smartworking.

Loading...

A questo tema è dedicata una tavola rotonda in cui interverranno, fra gli altri, Anna Maria Valentino, responsabile Vertical marketing transportation, Enterprise market, Gruppo Tim e Marta Romero, Co-founder di Smace, startup che favorisce il ritrovamento dell'equilibrio vita-lavoro permettendo alle aziende e agli smartworkers di lavorare soggiornando nelle più belle località d'Italia.

Centrale nella fase in cui stiamo entrando sarà inoltre la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, per consentire a tutti di accedere agevolmente e tempestivamente ai servizi di cui hanno bisogno, assicurandosi allo stesso tempo di non lasciare indietro i cittadini che hanno minor familiarità con le nuove tecnologie.

Questi argomenti saranno al centro di una tavola rotonda con rappresentati di Lutech e VMware, aziende che stanno contribuendo alla digitalizzazione in ambito sanitario, ma anche con Roberta Cocco, assessora a Trasformazione digitale e Servizi civici Comune di Milano e Paolo Barberis, fondatore e presidente Nana Bianca.

La giornata sarà inoltre un'occasione per fare il punto su tematiche quali il ponte che ancora serve all'Italia per unire aziende, startup e Pmi innovative, l'industria 4.0 e la necessità di implementare sempre di più un'economia circolare, le innovazioni tecnologiche in settori chiave per l'economia italiana come il Food e i viaggi.

Su questi spunti interverranno, fra gli altri, Anna Ascani, sottosegretario Ministero Sviluppo economico, Claudia Pingue, responsabile del Fondo Technology Transfer di Cdp Venture Capital e Marco Gay, ad Digital Magics.

Open Innovation Summit vede come main partner Crif, Modis, e Tim. Event partner sono Lutech, VmWare e Unipol. Partner tecnici dell'iniziativa sono Talent Garden e Dol.

Per partecipare all'evento è necessario accreditarsi sul sito di Open Innovation Summit.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti