Cosmetica

Trasparenza sempre più strategica per le aziende del beauty. Da L’Oréal un sito sugli ingredienti

Il colosso francese punta a rafforzare la fiducia dei consumatori. Attente al tema anche Davines e Cosmetica Italia

di Marika Gervasio

3' di lettura

L’acido ialuronico è un polisaccaride prodotto dalle cellule del corpo. Il suo nome deriva dal termine greco “hyalos”, che significa “vetro” e per estensione “trasparente”. È presente soprattutto nella pelle ed è estremamente idratante. Ancora, il pantenolo è una forma stabile della vitamina B5 nota per le sue proprietà lenitive e riparatrici: il gruppo L’Orèal ha deciso di raccontare tutti gli ingredienti contenuti nei prodotti dei suoi marchi in un sito (https://dentro-i-nostri-prodotti.loreal.it la versione italiana).

La scienza verde

«Dentro i nostri prodotti» è disponibile in 8 lingue e in 45 Paesi ed è nato con lo scopo di rassicurare i consumatori e l’opinione pubblica secondo la vision del gruppo sul futuro della bellezza che si basa su tre pilastri: trasformare l’attività di ricerca e innovazione adottando un approccio basato sulla scienza verde, sempre più trasparenza per permettere ai consumatori di operare scelte responsabili, miglioramento continuo della sicurezza per le persone e l’ambiente, come spiega Nicolas Hieronimus, deputy chief executive officer di L’Oréal: «Grazie alla scienza verde stiamo scrivendo un nuovo capitolo della ricerca L’Oréal. La nostra ambizione è riuscire a offrire, entro il 2030, prodotti cosmetici sempre più efficaci e sicuri che rispettino l’ambiente».

Loading...

E aggiunge: «Abbiamo sempre selezionato ingredienti di qualità per rispettare gli standard più stringenti. Alla luce della crescente importanza che tutti noi attribuiamo ai prodotti di bellezza e igiene personale che utilizziamo, diventa più che mai rilevante comunicare e mostrare questo approccio».

Guarda il video

I principi chiave di sicurezza, qualità, efficacia e trasparenza «vengono applicato a tutti i nostri brand - continua il ceo -. In un contesto di crescenti aspettative e di un numero sempre più elevato di domande da parte dei consumatori e dell’opinione pubblica sulla composizione dei nostri prodotti, ci impegniamo a fornire le risposte a qualsiasi domanda».

Sul sito - in continuo aggiornamento - ci sono al momento 42 schede ingredienti, 13 articoli e 17 video di approfondimento e mille voci di glossario per raccontare cosa contengono i cosmetici, in particolare le sostanze messe maggiormente in discussione dai consumatori, come parabeni, solfati, siliconi, fenossietanolo, polvere di talco e filtri solari. Ciascun ingrediente è esaminato dettagliatamente e documentato, con l’indicazione di: definizione, origine, utilità, domande, dati e impegni.

Da L’Oréal a Davines e Cosmetica Italia

Quello di L’Oréal è il primo esempio al mondo di sito completamente pensato e dedicato all’argomento ingredienti da parte di un’azienda; tuttavia il tema della lettura e della decodificazione dell’Inci - così si chiama l’elenco degli ingredienti sulle etichette dei cosmetici - sta diventando sempre più strategico per tutti gli operatori del beauty per implementare un rapporto di fiducia e trasparenza con il cliente finale.

L’italianissimo gruppo Davines, per esempio, all’interno del suo sito contiene una sezione nella quale racconta ai consumatori come avviene la selezione degli ingredienti, scegliendoli nel rispetto della biodiversità e privilegiando quelli di origine naturale, eco-certificati oppure organici, con un glossario e focus specifici come quello sul cappero di Salina il cui estratto di boccioli è ricco di quercetina, un polifenolo con potente azione anti-ossidante, efficace nel proteggere i capelli colorati.

L’argomento è sempre più sotto i riflettori, tanto che anche l’associiazione di categoria, Cosmetica Italia, promuove «ABC cosmetici», un sito che nasce per rispondere alle domande dei consumatori e promuovere una migliore conoscenza dei prodotti cosmetici.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti