ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl quesito del lunedì

Trasporto pubblico, abbonamenti con detrazione se il pagamento è tracciabile

Secondo la circolare 7/E/2021 delle Entrate, l’onere deve essere stato sostenuto con versamento bancario, postale o con altri sistemi «tracciabili»

di Giuseppe Merlino

1' di lettura

Domanda. Le spese sostenute per l’acquisto di servizi di trasporto pubblico possono essere detraibili solo se accompagnate da un pagamento tracciato? O è sufficiente anche il titolo di viaggio, se questo è stato pagato in contanti?
C.M. - Brindisi

Risposta. Come precisato dall’agenzia delle Entrate con circolare 7/E/2021, per fruire della detrazione delle spese relative all’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale (si veda l’articolo 15, comma 1, lettera i–decies,e comma 2, del Tuir, Dpr 917/1986), l’onere deve essere stato sostenuto necessariamente con versamento bancario o postale oppure mediante altri sistemi di pagamento «tracciabili». L’utilizzo di sistemi di pagamento «tracciabili» può essere attestato mediante l’annotazione in fattura, ricevuta fiscale o documento commerciale, da parte del percettore delle somme che effettua la prestazione di servizio.

Loading...

Consulta L’Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti