fotografia

Tre italiani premiati al Sony World Photography Awards

di Stefano Biolchini


default onloading pic
Luca Locatelli, categoria Paesaggio, White Gold

2' di lettura

Sono tre gli italiani che hanno trionfato al Sony World Photography Awards 2018.

La World Photography Organisation ha proclamato i nostri connazionali vincitori delle categorie Architettura, Paesaggio e Natura e animali selvatici del concorso Professionisti dei . Altri 3 fotografi tricolori si sono classificati tra i finalisti delle categorie Fotografia creativa, Scoperta e Sport, facendo dell'Italia il Paese più rappresentato nell'elenco di vincitori e finalisti di livello professionale.

Tre italiani premiati al Sony  World Photography Awards

Tre italiani premiati al Sony World Photography Awards

Photogallery28 foto

Visualizza

Nell'ambito del concorso Professionisti, Gianmaria Gava ha trionfato nella categoria Architettura con la serie Buildings, che raccoglie meravigliosi scatti monocromatici degli edifici di Vienna, in Austria. Luca Locatelli è il vincitore della categoria Paesaggio con la serie White Gold, che ritrae il panorama aspro, splendido e insolito della zona italiana più ricca di marmo, le Alpi Apuane. Roselena Ramistella si è imposta invece nella categoria Natura e animali selvatici con Deep Land, un corpus di immagini che testimonia il ritorno dei giovani sui Monti Sicani, in Sicilia, per coltivare la terra e allevare il bestiame. Gli altri tre fotografi italiani saliti sul podio nelle categorie Professionisti sono:● Antonio Gibotta, arrivato secondo nella categoria Scoperta, Matteo Armellini, terzo nella categoria Sport, e Eduardo Castaldo, premiato al bronzo nella sezione Fotografia creativa, 3° posto.

Il successo del sestetto è stato reso noto insieme a tutti i finalisti e i vincitori del concorso Professionisti, culminato nell'assegnazione del prestigioso titolo di Photographer of the Year alla fotografa britannica Alys Tomlinson, con il progetto intitolato Ex-Voto. Si tratta di un corpus di opere formato da ritratti formali, paesaggi in grande formato e piccoli dettagli degli “ex voto” (oggetti offerti per devozione religiosa) lasciati dai fedeli in luoghi di pellegrinaggio come Lourdes (Francia), Ballyvourney (Irlanda) e Grabarka (Polonia).

In questa serie, l'artista esplora principalmente i temi dell'ambiente, dell'appartenenza e dell'identità.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...