ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAvanguardie

Trento e Pescara, l’accoppiata vincente dello sviluppo ecosostenibile

Trento, la città più green d’Italia, e Pescara, per due anni consecutivi Bandiera Blu, scoprono percorsi e visioni comuni nel confronto di Terrà, il forum abruzzese sulla transizione energetica

di Michele Romano

(saiko3p - stock.adobe.com)

3' di lettura

Intensificare il rapporto tra città e territorio, progettare a reti, mobilità, piattaforme produttive allargando i confini geografici dei comuni per fare della qualità della green economy un’occasione di crescita anche della cosiddetta periferia. Essere qualcosa di più di una smart city, grazie a una collaborazione multiurbana. Trento, la città più green d’Italia, e Pescara, per due anni consecutivi Bandiera Blu, scoprono percorsi e visioni comuni nel confronto stimolato da Terrà, il primo forum sulla transizione energetica, che per tre giorni ha aperto l’Abruzzo e i suoi progetti a un dibattito nazionale.

Modelli di comunità a confronto

«Le città di media dimensione, anche sotto la spinta del Covid, hanno ridisegnato i loro modelli di comunità e continuano a farlo – spiega il sindaco di Trento, Franco Ianeselli –: digitalizzazione, sostenibilità, qualità della vita, valorizzazione dei centri storici sono azioni che dobbiamo diffondere, raccordandoci con i territori che abbiamo intorno. Trento, coinvolgendo l'ambiente urbano e quello alpino, Pescara con il mare e l'Appennino. Gli obiettivi di oggi sono stati raggiunti non perché non sono stati pensati ieri, ma venti anni fa». Un riferimento, quello del sindaco, «alla questione dei rifiuti, alle ciclabili, al verde urbano» e anche alla costituzione della società per la concessione di costruzione e gestione dell’Autostrada del Brennero (era il febbraio del 1959, ndr.), una sfida alla modernità voluta dai territori, da Bolzano a Modena, e controllata dai cittadini. «Ed è proprio questo controllo virtuoso che ci permette di ottenere dei risultati – sottolinea il primo cittadino di Trento –. E gioca per noi un ruolo strategico anche la collaborazione con Bolzano e Innsbruck».

Loading...

Nomadi digitali

Trento che oggi si accinge a intercettare i nomadi digitali, manager e dipendenti di grandi imprese, professionisti, consulenti, youtuber e influencer, «italiani e non, che sono certamente attratti dalla connessione veloce alla rete, ma anche dalla capacità di un luogo di essere collante di contaminazioni tra territori». «Ognuno lavora sul proprio asset – conclude Ianeselli –. Noi, forse per la posizione geografica, essendo alla frontiera e ultimo avamposto prima dell’area tedesca, siamo siamo stati costretti a guardare a quello che di buono avviene a nord. Siamo sulla buona strada, ma non ci sentiamo di aver raggiunto ancora traguardi».

A Pescara la seconda bandiera Blu

«Siamo passati dai 250 certificati digitali del 2019 ai 15 mila attuali»: guarda con orgoglio «alla forza e alla capacità» della macchina comunale il sindaco di Pescara, Carlo Masci, parlando di “democrazia digitale” a beneficio dei cittadini, che «oggi si interfacciano con più facilità con la pubblica amministrazione». Il capoluogo della provincia più piccola dell'Abruzzo ha appena conquistato, per il secondo anno consecutivo, la Bandiera Blu, «un risultato non scontato per una città complessa, che premia anni di investimenti verso la sostenibilità ambientale» e ha incassato dal governo un contributo di 12,4 milioni che serviranno a mettere in sicurezza i conti del comune, consentendo alla giunta di dar vita a una programmazione più serena. Nelle strategie di rilancio e transizione, il sindaco Masci lancia il progetto “dall'auto alla mobilità sostenibile”, che lui stesso definisce “una grande battaglia culturale” e guarda con ottimismo alla capacità del polo logistico territoriale («è il nostro gioiello») di attrarre persone e merci da tutto il mondo: aeroporto, porto, ferrovia, «il cui potenziamento deve coniugare gli aspetti ambientali con quelli commerciali».


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti