ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl nuovo ordine mondiale

Tronchetti: «Rischio chiusura di molte imprese per i rincari»

Il numero uno di Pirelli auspica una posizione più solida dell’Europa nel nuovo ordine mondiale ed è convinto che l’Italia sarà capace di svolgere un ruolo chiave per centrare questo obiettivo

di Marigia Mangano

Marco Tronchetti Provera, numero uno di Pirelli

3' di lettura

«L’Europa è l’attore che è mancato negli ultimi anni sulla scena mondiale della geopolitica e ha il dovere oggi di ricostruire questo ruolo». Marco Tronchetti Provera, numero uno di Pirelli e presidente per 15 anni del Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti, dal palcoscenico del Festival dell’Economia di Trento, intervistato da Maria Latella, giornalista di Sky e Radio 24, auspica a una posizione più solida dell’Europa nel nuovo ordine mondiale che si sta via via delineando dopo il conflitto Russia Ucraina. Ed è convinto che l’Italia sarà capace di svolgere un ruolo chiave per centrare questo obiettivo.

«L’Europa ha costruito un suo mercato, ma non è riuscita a trasformare la propria potenza economica e i propri valori culturali in una posizione in politica estera comune che potesse influire sulle maggiori decisioni a livello geopolitico. Non avendo né un esercito né una politica estera comune è impossibile incidere, abbiamo solo un grandissimo mercato, ma credo che tutti i leader europei sentano oggi la necessità di creare questa forza in Europa», ha detto Tronchetti Provera nell’ambito dell’intervista organizzata nel corso del Festival dell’Economia di Trento. In questo contesto, anche l’Italia può e deve assumere un peso rilevante: «Oggi l’Italia ha la fortuna di avere un leader la cui autorevolezza è riconosciuta a livello mondiale e ha alle spalle un’esperienza unica sia come banchiere centrale sia nel mondo della finanza e quindi può svolgere quel ruolo di aggregatore, che in fondo anche Germania e Francia vogliono che sia svolto, pronti a essere insieme a Draghi leader del cambiamento dell’Europa», ha detto Tronchetti Provera, sottolineando che «i tre Paesi, più la Spagna, hanno l’opportunità, ma anche credo il dovere di svolgere questo ruolo. La visita di Draghi a Washington ha dimostrato che questo ruolo si può e si deve svolgere». Del resto, «l’Italia ha sempre giocato un ruolo, se andiamo indietro nel tempo, sia per quanto riguarda le relazioni con Nord Africa, Medio Oriente e la Russia, l’Italia è stato un interlocutore importante, sempre rimanendo all’interno dell'Alleanza atlantica».

Loading...

Lo scenario mondiale in piena evoluzione, in cui la priorità secondo Tronchetti Provera è risolvere la crisi del grano, impongono così attenzione e rigore, anche nella politica domestica.

Attenzione perché, ricorda Tronchetti Provera, il pericolo è che molte aziende a causa del caro energia e delle materie prime rischino di chiudere.

Rigore perché siamo alla vigilia dell’anno elettorale e «bisogna ricordare ai nostri leader politici che abbiamo un percorso stretto che si basa sul rispetto di regole per avere dei fondi che possano garantire il futuro del nostro Paese. Se non si rispetteranno quelle regole e i fondi non si avranno il Paese andrà incontro a una recessione difficile da superare e la responsabilità sarà di quella classe dirigente». L’Italia, peraltro, aggiunge Tronchetti Provera, dovrà fare i conti con un problema demografico rilevante, che dovrà essere gestito insieme agli investimenti sulla formazione, la base per costruire l’Italia del Futuro. Così come, altrettanto vitale, sarà aiutare le imprese: «c’è solo una strada: semplificare. Serve una sburocratizzazione a tutti i livelli, dal sistema delle norme alle pratiche che sbattono tutti i giorni alla complessità del sistema giuridico. Se andiamo in questa direzione? Sulla carta sicuramente, nella realtà siamo ancora molto lenti».

Speciale Festival dell’Economia di Trento 2022

La cronaca giorno per giorno

Un superdossier con le notizie, e cronache degli eventi del festival e del Fuori Festival, e quelli sull’Economia del territorio.
Ecco i live giorno per giorno: 2 giugno
- 3 giugno - 4 giugno- 5 giugno

Il programma del Festival

Ecco il programma giorno per giorno, con tutti i panel del cartellone principale e quelli delle diverse sezioni, direttamente dal sito della manifestazione. Il programma

I video on demand di tutti gli eventi

Un ricco palinsesto di incontri, eventi, talk e keynote a cui hanno preso parte opinion leader di rilevanza nazionale ed internazionale e personalità di spicco tra scienziati e ricercatori, rappresentanti della società civile e delle istituzioni, economisti, imprenditori e manager.
Registrati per rivedere i video on demand di tutti gli eventi del Festival dell'Economia di Trento 2022

Riproduzione riservata ©

  • Marigia Manganoinviato

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, Inglese

    Argomenti: Finanza, automotive, tlc, holding di famiglia, banche e assicurazioni

    Premi: Premio internazionale Amici di Milano per i giovani, 2007, categoria giornalista

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti