ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtimori per l’ambiente e per l’economia

Troppe emissioni di ossidi di azoto, l’Olanda taglia a 100 il limite di velocità

L’Olanda ridurrà i limiti di velocità in orario diurno a 100 km orari. La misura si rende necessaria per rientrare nei parametri Ue sulle emissioni di azoto e dovrebbe sbloccare migliaia di cantieri oggi paralizzati da quei vincoli

di Michele Pignatelli


default onloading pic
Il premier olandese Mark Rutte

2' di lettura

L’Olanda taglierà drasticamente i limiti di velocità sulle autostrade,da 130 a 100 chilometri orari tra le 6 di mattina e le 7 di sera, per rientrare nei parametri Ue sulle emissioni di ossidi di azoto ed evitare il tracollo del settore edilizio, semiparalizzato da quei vincoli.

A spiegare la misura - definita «un passo spregevole, che non piace a nessuno, ma che serve a un interesse più grande» - è stato lo stesso premier liberalconservatore Mark Rutte, visibilmente contrariato, lui che guida quello che è stato soprannominato il partito “brum brum” per la sua attenzione agli automobilisti e al settore auto. Di fronte a quella che ha definito la peggior crisi in nove anni di governo ha parlato però di passo necessario »per assicurarsi che l’Olanda non rimanga bloccata e per impedire di perdere inutilmente posti di lavoro».

«Un passo spregevole che non piace a nessuno ma che serve a un interesse più grande»

Il riferimento è, appunto, a circa 18mila progetti infrastrutturali relativi ad autostrade, aeroporti e parchi eolici e ad altre decine di migliaia di progetti per costruire case rimasti bloccati dopo che, a maggio, il supremo tribunale amministrativo olandese ne ha ordinato il congelamento perché i Paesi Bassi superano (da anni) i limiti di emissioni da ossido di azoto imposti dall’Unione europea (quelli pro capite sono 4 volte la media Ue, anche a causa della densità della popolazione).

I LIMITI DI VELOCITÀ IN EUROPA

In Km/h, in alcuni tra i principali Paesi. (*)È il lmite raccomandato, in alcune strade non ci sono limiti; (**) Non si conosce ancora la data in cui il nuovo limite entrerà in vigore (Fonte: Commissione Ue)

Le emisisoni di azoto sono prodotte da auto, camion e veicoli commerciali pesanti a motore diesel utilizzati proprio nei cantieri; ma soprattutto da agricoltura (fertilizzanti) e allevamenti: non a caso, tra le misure annunciate dal governo ci sono anche modifiche alla quantità di proteine dei mangimi animali, in modo da ridurre la quantita di ammoniaca (e dunque di azoto) presente nelle urine del bestiame.

Gli agricoltori olandesi hanno dato vita negli ultimi mesi a vivaci proteste per chiedere al governo protezione contro misure ritenute punitive per il settore, ricevendo sussidi che ora l’esecutivo di Rutte intende aumentare da 60 a 180 milioni di euro.

La paralisi del settore costruzioni rischiava però, secondo le stime dell’istituto di riecerca Eib, di causare una flessione della produzione dell’8% entro il 2021, con 40mila posti di lavoro in pericolo. Con le misure approvate ieri, tuttavia, il governo si aspetta di ridurre le emissioni e sbloccare la situazione, garantendo la costruzione di 75mila case all’anno e il via ai cantieri infrastrutturali. Anche se deve pagare il pedaggio di un drastico ridimensionamento - ai minimi in Europa - di quel limite di velocità che proprio un precedente governo Rutte, nel 2012, aveva alzato.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...