prestiti e finanziamenti

Trovato un accordo bonario tra Banca Ifis e la cliente morosa

di Federica Pezzatti


2' di lettura

Sto pagando regolarmente il mutuo casa e due piccoli prestiti contratti per esigenze inderogabili di famiglia. Purtroppo ho sospeso tempo fa i pagamenti di un altro prestito personale contratto con Findomestic Banca in quanto, avendo perso il lavoro mio marito ed essendo inoccupato mio figlio, la rata prevista era troppo alta per le disponibilità derivanti dal mio stipendio (unico in famiglia).
Avevo più volte chiesto a Findomestic Banca di poter abbassare la rata allungando la durata del prestito senza mai aver ottenuto una loro risposta. Per di più Findomestic Banca ha ceduto il mio debito a Banca Ifis Spa la quale di punto in bianco ha attivato e portato a termine una procedura ingiuntiva presso il Tribunale di Pavia che l’ha approvata.
Ho tentato inutilmente, con l’aiuto di una Fondazione antiusura, di negoziare un saldo e stralcio del debito per evitare azioni esecutive, ma il legale incaricato di Banca Ifis Spa ha decisamente rifiutato dicendo espressamente: «la banca vuole l’intera somma». Ora la mia famiglia è nell’angoscia più profonda e la nostra sopravvivenza è appesa ad un filo.
Attendiamo le prossime azioni della Banca Ifis che potrà pignorare il mio unico stipendio e unica fonte di reddito nonché l’unica casa che abbiamo e che abbiamo acquistato dopo anni di sacrifici
Attendiamo le prossime azioni della Banca Ifis che potrà pignorare il mio unico stipendio e unica fonte di reddito nonché l’unica casa che abbiamo e che abbiamo acquistato dopo anni di sacrifici. Preciso che ho tutta la volontà di pagare il mio debito (come dimostra il fatto che gli altri finanziamenti sono tutti in regola), l’unica cosa che chiedo è quella di poter pagare per quanto posso e sono in grado, dal momento che le mie attuali disponibilità economiche (marito e figlio non lavorano perché non riescono a trovarne uno nonostante gli inutili e incessanti tentativi e le innumerevoli domande di lavoro presentate ovunque) non mi permettono di fare altrimenti.

M.P.F.
(via e-mail)

Risponde
Banca Ifis

In relazione alla lettera spedita dalla M.P. F. all’attenzione della vostra testata, Banca Ifis comunica che alla data di invio della lettera da parte della signora la trattativa era ancora in corso, con all’attivo diversi tentativi da parte nostra di entrare in contatto diretto con la cliente per trovare una controproposta sostenibile per la signora e soddisfacente per la Banca. In seguito, Banca Ifis è riuscita ad individuare, grazie alla grande capacità dei propri professionisti - evidenziata anche in questa occasione - ed alla disponibilità e agli strumenti dell’istituto, un accordo bonario che ha soddisfatto entrambe le parti.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti