DOPO L’ATTACCO AI POZZI PETROLIFERI

Trump invia truppe Usa in Arabia Saudita

Il Pentagono dispiegherà altre truppe e attrezzature militari in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti per rafforzare la loro sicurezza dopo il grave attacco agli impianti petroliferi di Saudi Aramco di cui Riad accusa l’Iran


default onloading pic
Il segretario Usa alla Difesa Mark Esper (Afp)

2' di lettura

Il Pentagono dispiegherà altre truppe e attrezzature militari in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti per rafforzare la loro sicurezza dopo il grave attacco agli impianti petroliferi di Saudi Aramco di cui Riad accusa l’Iran.

Questa dunque la prima risposta americana, mentre al momento non è in prevista una rappresaglia militare americana contro Teheran che potrebbe innescare una guerra dalle conseguenze imponderabili.

LEGGI ANCHE / La corsa saudita per riattivare la produzione di greggio

Il segretario alla Difesa Mark Esper ha detto che questo è un primo passo, e che non esclude ulteriori mosse in futuro. Si tratta, ha aggiunto, di
una risposta alle richieste di aiuto dei sauditi e degli Emirati Arabi Uniti
per migliorare le loro difese aeree e missilistiche.

Sanzioni contro la Banca centrale iraniana
Le ritorsioni americane si estendono anche al campo economico. Donald Trump ha infatti ordinato di imporre «il più elevato livello di sanzioni» contro la banca nazionale dell'Iran. A dare l'annuncio lo stesso Trump parlando con i giornalisti alla Casa Bianca. Il nuovo round di sanzioni prende di mira anche il Fondo di sviluppo nazionale dell'Iran e Etemad Tejarate Pars Co, una società iraniana che secondo il governo statunitense viene utilizzata per nascondere i pagamenti delle commesse militari iraniane.

I Pasdaran sul piede di guerra
 «Le guardie rivoluzionarie iraniane hanno condotto esercitazioni di guerra e sono pronte per la battaglia o a qualsiasi scenario»: lo ha detto il comandante delle guardie rivoluzionarie, il generale maggiore Hossein Salami. «Se qualcuno attraverserà i confini dell'Iran, li colpiremo», ha detto durante una cerimonia per mostrare i detriti del drone americano, abbattuto dalle guardie a giugno.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...