l’indiscrezione del Washington post

Trump pronto a rimuovere McMaster da consigliere per la sicurezza nazionale di


default onloading pic
Trump stringe la mano al generale McMaster, nei giorni della nomina (Foto Reuters)

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di rimuovere H.R. McMaster dal posto di consigliere per la Sicurezza nazionale e sta già attivamente discutendo dei potenziali sostituti. Lo avevamo ricordato ieri sera e oggi lo scrive il Washington Post citando cinque fonti informate e dicendo, già dal titolo, che ci potrebbero essere altre uscite. McMaster è da tempo nella lista che include Kelly e l’Attorney General Jeff Sessions. Trump sembra però disposto ad aspettare il tempo necessario nel dare seguito alla sua decisione per non umiliare il generale McMaster ma anche per assicurarsi di aver individuato una solida sostituzione, stando alle stesse fonti citate dal giornale.

McMaster, 55 anni, come avevamo scritto il giorno della nomina ha un dottorato dall'università della North Carolina a Chapel Hill e una laurea dall'Accademia militare di West Point. Veterano di guerra e decorato in combattimento, al suo attivo ha strategie innovative per la pacificazione della città e della provincia di Tal Afar in Iraq, preda di ribellioni sunnite nel 2005.

La sua esperienza servì d'esempio per le strategie di successo sviluppate in seguito da David Petraeus. È stato inoltre un grande critico della guerra in Vietnam e della conduzione del conflitto in Iraq da parte di George W. Bush. La poltrona di consigliere per la sicurezza nazionale è una delle più delicate e influenti a fianco del Presidente.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...