Casa Bianca

Trump sceglie il consigliere per la sicurezza: è il generale McMaster

di Marco Valsania


default onloading pic

2' di lettura

Il nuovo Consigliere per la Sicurezza Nazionale di Donald Trump sarà l'ex generale Herbert Raymond (H.R.) McMaster, attuale direttore del centro di ricerca interno dell'esercito Army Capabilities Integration Center e dedicato a identificare minacce future e strategie per affrontarle. Sostituirà Mike Flynn, travolto dalla scandalo dei suoi rapporti irregolari con la Russia tra cui una discussione sul futuro delle sanzioni americane contro Mosca prima che l'amministrazione Trump entrasse in carica, dopo che il candidato preferito, il vice-ammiraglio Robert Harward, aveva rifiutato la posizione.

McMaster, 54 anni, è considerato una mente brillante: è anche vice comandante del Training and Doctrine Command. Ha un dottorato dall'università della North Carolina a Chapel Hill e una laurea dall’Accademia militare di West Point. Veterano di guerra e decorato in combattimento, al suo attivo ha strategie innovative per la pacificazione della città e della provincia di Tal Afar in Iraq, preda di ribellioni sunnite nel 2005. LA sua esperienza servì d'esempio per le strategie di successo sviluppate in seguito da David Petraeus. E' stato inoltre un grande critico della guerra in Vietnam e della conduzione del conflitto in Iraq da parte di George W. Bush.

Trump ha messo nero su bianco, via Tweet, la nomina e il suo incontro con il generale nella residenza in Florida di Mar-a-Lago: «Molto interessante», ha scritto, e ha aggiunto, parlando della nuova leadesrhip del National Security Council, «molto, molto speciale». Ha dichiarato che un altro candidato per la poltrona, l'ex ambasciatore neocon all'Onu John Bolton, ricevere' un altro incarico ancora da definire. Capo di staff di McMaster sara' l'attuale consigliere per la sicurezza nazionale a interim, Keith Kellogg.

La poltrona di consigliere per la sicurezza nazionale è una delle più delicate e influenti a fianco del Presidente. Ancor più nel caso di una Casa Bianca che difetta di esperienza internazionale e che è invischiata in pesanti controversie: solo nelle ultime ore è affiorato che Flynn aveva sviluppato con alcuni collaboratori un piano segreto di pace per l'Ucraina che avrebbe favorito le mire di Mosca.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...