l’omicidio del dissidente

Trump: «Su Khashoggi il peggior depistaggio di sempre»


Khashoggi, Trump: un piano andato storto

2' di lettura

«Un fiasco totale. Uno dei peggiori depistaggi della storia». Così il presidente Usa Donald Trump ha definito la ricostruzione dell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi offerta dal Governo di Riad. Trump, che avrebbe confidato di sentirsi «tradito» dalla monarchia saudita, ha deciso di lasciare al Congresso la responsabilità di varare eventuali sanzioni. Sia democratici che repubblicani invocano misure punitive e lo stop alla vendita di armi all’Arabia Saudita. Stop al quale Trump si è opposto nei giorni scorsi, ricordando che in gioco ci sono 110 miliardi di dollari di contratti.

Il segretario di Stato, Michael Pompeo, ha fatto sapere che gli Stati Uniti prenderanno iniziative contro gli individui coinvolti nell’omicidio, a tutti i livelli. Si parte dalla revoca dei visti d’ingresso negli Stati Uniti per 21 persone. L’Amministrazione Usa ha 120 giorni di tempo per determinare se quello di Khashoggi sia stato un omicidio ordinato dalle autorità saudite al di fuori delle regole giudiziarie: se questa sarà la conclusione, in base al Global Magnitsky Act, è tenuta a varare sanzioni contro le persone responsabili di violazioni dei diritti umani.

Khashoggi, critico della monarchi saudita e opinonista del Washington Post, è stato ucciso e fatto a pezzi in un consolato saudita a Istanbul il 2 ottobre. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, martedì, ha affermato che l’omicidio è stato pianificato.

Intanto, il principe Mohammed bin Salman (Mbs) è atteso ai lavori del summit della finanza globale a Riad, che ha già incassato molte defezioni. E tuttavia, nel primo giorno della Future Investment Initiative conference sono stati annunciati accordi per 50 miliardi di dollari.

Il New York Times, in un lungo articolo, paragona l’assassinio Jamal Khashoggi a quello di Giacomo Matteotti (ucciso dai fascisti nel giugno del 1924) e il principe Mbs a Benito Mussolini. Anche allora, scrive il Nyt, si cercò di far passare l’assassinio come l’iniziativa di alcune teste calde e non come un’ operazione ordinata dal duce.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...