«la libertà dell’america è sacra»

Trump, gli Usa ritirano la firma dal trattato sul commercio delle armi

Media Usa: Trump ha sostenuto l'attacco di Haftar a Tripoli


2' di lettura

Gli Stati Uniti di Donald Trump si ritirano dal trattato internazionale sul commercio delle armi. Il 45esimo presidente americano ha appena annunciato la revoca della firma del suo Paese al trattato che fu sottoscritto nel 2013 dall'allora leader statunitense Barack Obama e adottato a larga maggioranza con una risoluzione dall'Assemblea generale dell'Onu. Il Trattato, pensato per migliorare la regolamentazione del commercio internazionale di armi (che non viene vietato), non è mai stato ratificato dal Congresso Usa. Trump ha dato l'annuncio della sua scelta nel corso del meeting annuale della National Rifle Association, la lobby americana delle armi che nel 2016 fu cruciale nel promuovere con successo la sua candidatura.

Trump: accordo cattivo, la libertà dell’America è sacra
Parlando da Indianapolis (Indiana) Trump ha detto: «Gli Stati Uniti rivocheranno gli effetti della firma a questo trattato cattivo. Togliamo la nostra firma. Le Nazioni Uniti riceveranno presto una notifica che gli Usa respingono questo trattato». Tenendo in alto con la sua mano sinistra un fascicolo presumibilmente del trattato, e tra l'ovazione dei presenti, Trump ha aggiunto: «Sto per firmare davanti a tanti testimoni un messaggio con cui si chiede al Congresso di fermare l'iter per la ratifica e di farmi arrivare sulla mia scrivania il trattato, che eliminerò». Trump ha continuato spiegando che «la libertà dell'America è sacra e gli americani rispetteranno le leggi americane e non quelle di Paesi stranieri». Ai tempi della firma statunitense, l’allora segretario di Stato John Kerry aveva dichiarato che l’obiettivo del trattato era di bloccare lo smercio internazionale di armi da fuoco comuni che avrebbero potuto facilitare crimini di guerra, attentati terroristici violazione dei diritti umani. La stessa amministrazione Obama aveva precisato che il patto non avrebbe avuto conseguenze sulla vendite domestiche di armi da fuoco.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti