ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùStudio americano

Tumore del colon, speranze dall’immunoterapia: la cura guarisce tutti i 14 pazienti

La sperimentazione realizzata al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York potrebbe portare a nuove applicazioni anche per altre forme

di Nicola Barone

(© alfredo barni)

2' di lettura

Nell’ambito della cura ai tumori un piccolo studio sta avendo larghissimo impatto all’interno della comunità medica. Dopo sei mesi di trattamento sperimentale, le lesioni sono scomparse in tutti i 14 pazienti con diagnosi di cancro del retto (nella fase iniziale) che hanno completato il trattamento. Malgrado alcuni limiti nello studio, la speranza dei ricercatori è che i risultati ottenuti potrebbero portare a nuove applicazioni anche per altri tumori.

I benefici dal dostarlimab

Il trattamento con il farmaco immunoterapico dostarlimab si è dimostrato in grado di far regredire completamente il tumore in un limitato gruppo di pazienti con una particolare forma di cancro dell’intestino. La sperimentazione, realizzata al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, è stata presentata nei giorni scorsi al meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology e pubblicata sul New England Journal of Clinical Oncology.

Loading...

Scarsa risposta con terapie standard

Come detto lo studio ha coinvolto 14 pazienti con adenocarcinoma del retto localmente avanzato caratterizzato da una particolare anomalia nei meccanismi di riparazione del Dna, una forma che riguarda il 5-10% dei tumori che colpisce il retto e che «risponde poco ai regimi di chemioterapia standard», spiegano i ricercatori. «Il trattamento per il tumore rettale localmente avanzato consiste nella somministrazione della chemioterapia e radioterapia neoadiuvante seguita dalla resezione del retto. Un approccio che ha buone chance di successo, ma è associato a complicanze importanti: disfunzioni intestinali, urinarie, sessuali e infertilità con un grave peggioramento della qualità di vita dei pazienti.

Sinora nessuna recidiva

Nel caso del trial, la somministrazione del dostarlimab ogni tre settimane per sei mesi ha consentito una completa remissione del tumore senza richiedere né chemio e radioterapia né l’intervento chirurgico. A ogni soggetto sono state somministrate nove dosi del farmaco relativamente nuovo progettato per bloccare una specifica proteina delle cellule tumorali che, una volta espressa, può indurre il sistema immunitario a trattenere la sua risposta contro il cancro. Tutti i pazienti stanno bene e al termine dello studio non si sono osservate recidive del tumore. «Penso che nessuno l’abbia mai visto prima, che in ogni singolo paziente sia scomparso il tumore», ha affermato Andrea Cercek, oncologa del Memorial Sloan Kettering e autrice principale dello studio.

I fattori critici

Lo studio presenta dei limiti a cominciare dal fatto che il campione di pazienti, pur essendo eterogeneo per età, razza ed etnia, era obiettivamente contenuto. Dovranno essere tenuti in osservazione ancora per diversi anni prima di esser certi che i tumori non siano riemersi o metastatizzati in altre parti del corpo. Inoltre i risultati riguardano soltanto soggetti portatori di un’anomalia specifica del tumore del retto - nota come deficit di Mismatch Repair - che ostacola la funzione dell’organismo di normalizzare o “riparare” le anomalie quando le cellule si dividono, dando invece luogo a mutazioni.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti