ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInfrastrutture

Tunnel del Brennero, va a Webuild il maxi scavo della tratta in Austria

Il committente dei lavori è Bbt Se, società per azioni europea finalizzata alla realizzazione della maxi galleria ferroviaria tra Italia e Austria

di Marco Morino

 I lavori di scavo della galleria ferroviaria del Brennero che collegherà Fortezza (Italia) a Innsbruck (Austria)

2' di lettura

Il gruppo Webuild (ex Salini-Impregilo) conquista un nuovo lotto costruttivo, il quarto della serie, del nuovo tunnel ferroviario del Brennero, un’opera mastodontica che vede impegnate Italia e Austria con il sostegno dell’Unione europea.

Il lotto in questione, del valore complessivo di 651 milioni di euro, è sul versante austriaco dell’opera e riguarda una delle tratte più estese del progetto lato Austria: il collegamento Gola del Sill-Pfons, per una lunghezza di 14,5 chilometri. I lavori saranno avviati già a gennaio 2022 e si concluderanno nell’estate del 2028.

Loading...

Webuild, inclusa la controllata svizzera Csc Costruzioni, partecipa alla realizzazione del lotto Gola del Sill-Pfons in joint venture al 50% con la società svizzera Implenia. Il committente dei lavori è Bbt Se, società per azioni europea finalizzata alla realizzazione della maxi galleria ferroviaria tra Italia e Austria. Spiega una nota di Bbt: «La gara si è svolta a livello europeo secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa seguita da una rigorosa procedura di verifica. Nel frattempo, sono scaduti i termini di legge per l’eventuale impugnazione, quindi si è potuto procedere all’aggiudicazione definitiva dell’appalto».

Con questo contratto, che prevede l’impiego di 400 lavoratori diretti, Webuild rafforza la propria presenza nella costruzione della galleria di base del Brennero che, con i suoi 55 chilometri di lunghezza complessiva, sarà il tunnel ferroviario più lungo al mondo e uno dei più complessi per le condizioni orografiche.

Webuild è attualmente già impegnata nella realizzazione dei lotti sottoattraversamento Isarco e Mules 2-3 e ha già completato un ulteriore lotto in Austria, il lotto Tulfes–Pfons, sempre per il committente Bbt. Inoltre, Webuild è coinvolta nella realizzazione delle tratte d’accesso sud alla galleria di base del Brennero, tra Fortezza e Ponte Gardena. Per lo scavo del nuovo lotto austriaco saranno impiegate 2 Tbm (Tunnel Boring Machine, le cosiddette talpe), tra le più sofisticate tecnologie per lo scavo meccanizzato, con diametro di scavo di oltre 10 metri.

Le scelte progettuali adottate prevedono grande attenzione per la sostenibilità ambientale del progetto nelle fasi di esecuzione: la logistica di cantiere è stata studiata per ridurre i tempi di trasporto dei materiali e sono previsti interventi di riduzione delle polveri e dei rumori, così da contenere l’impatto sul territorio. Il nuovo tunnel ferroviario del Brennero, che avrà come sbocco Innsbruck in Austria e Fortezza in Italia, sarà al servizio sia del traffico passeggeri sia del traffico merci.

Ora la prossima sfida per Bbt è l’aggiudicazione del lotto Pfons-Brennero, dopo la risoluzione del contratto, avvenuta un anno fa, con l’impresa austriaca Porr. Il lotto Pfons-Brennero, uno dei tratti più difficili nell’area austriaca di progetto, è stato suddiviso in diversi nuovi lotti costruttivi: il tratto “Hochstegen H52” è stato rielaborato in coerenza con il nuovo piano degli affidamenti previsto dal programma lavori aggiornato per ottimizzare i tempi di costruzione. L’avvio dei lavori è previsto a breve. Le opere rimanenti tra Pfons e Brennero sono in fase di riprogettazione e il rispettivo bando di gara Ponfs-Brennero verrà pubblicato all’inizio del 2022. Il completamento del tunnel è atteso per il 2030.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti