epicentro a est di ankara

Turchia, terremoto di magnitudo 6,8: almeno 31 vittime

La scossa nella serata del 24 gennaio alle 18.55 ora italiana. L’epicentro nella provincia orientale di Elazig, a 550 km a Est di Ankara. Sono al momento 1.607 i feriti

default onloading pic
(EPA)

La scossa nella serata del 24 gennaio alle 18.55 ora italiana. L’epicentro nella provincia orientale di Elazig, a 550 km a Est di Ankara. Sono al momento 1.607 i feriti


2' di lettura

Sono almeno 31 le vittime del forte terremoto, di magnitudo 6,8 della scala Richter, che ha colpito nella serata del 24 gennaio la provincia orientale turca di Elazig, 550 km a Est della capitale Ankara. Lo fa sapere l'Autorità turca per i disastri e le emergenze (Afad), secondo la quale oltre 1.600 persone sono rimaste ferite e ricoverate negli ospedali della regione.

La scossa e poi la notte in strada
Il sisma ha colpito il distretto di Sivrice, nella provincia di Elazig, intorno alle 20:55 locali (18:55 in Italia). Lì sono morte 16 persone e altre 4 nella vicina provincia di Malatya, ha precisato il ministro della sanità Fahrettin Koca. Molte persone hanno passato la notte in strada, mentre i soccorritori hanno lavorato per tutta la notte a una temperatura che ha toccato i -8 C°.

Il messaggio di Erdogan
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che saranno prese «tutte le misure necessarie» per aiutare le aree colpite dal sisma e ha inviato i ministri competenti nell'area.

«Con tutte le nostre istituzioni, tra cui l’Afad e la Mezzaluna rossa, siamo vicini al nostro popolo», ha scritto in un messaggio pubblicato su Twitter. Palazzetti dello sport, scuole e biblioteche sono stati subito adibiti a centri di accoglienza per le persone fuggite dalle loro case.

Terremoto avvertito in tutta l’area
L'Afad ha riferito che durante la giornata di ieri sono state registrate almeno trenta scosse di assestamento e che oltre 400 squadre di soccorritori sono state inviate sul posto. Il terremoto è stato avvertito in diverse regioni della Turchia orientale, in Sirian, Iran e Libano.

I casi del passato
La Turchia, situata su diverse linee di faglia, è stata spesso colpita da terremoti. Nel 1999, un terremoto di magnitudo 7,4 ha colpito il Nord-Ovest del Paese, uccidendo oltre 17.000 persone, tra cui un migliaio a Istanbul. L'ultimo potente terremoto che ha colpito la Turchia (7,1 sulla scala Richter) si è verificato nel 2011 nella provincia orientale di Van, uccidendo oltre 600 persone.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti