il rapporto di intesa sanpaolo

Turismo, con Covid a Roma domanda in calo del 74%

Il calo è stato più contenuto per le presenze italiane (circa -45%) rispetto a quelle straniere (circa -88%). Si stima che la crisi abbia tagliato oltre il 70% del valore della spesa turistica registrata nel 2019

default onloading pic

2' di lettura

Nel 2020 la domanda turistica a Roma è diminuita del 74,1% e nel Lazio del 71,8%. È quanto emerge dall'analisi “Scenario e prospettive di ripresa della filiera turistica a Roma e nel Lazio” presentata oggi da Intesa Sanpaolo e Srm, Centro Studi collegato al Gruppo bancario. Il calo è stato più contenuto per le presenze italiane (circa -45%) rispetto a quelle straniere (circa -88%). Si stima che la crisi abbia tagliato oltre il 70% del valore della spesa turistica registrata nel 2019 e il 75% del fatturato delle imprese del settore “core” della filiera turistica romana, con un impatto negativo sul Pil di -1,97%

Tre scenari per il 2021

Lo studio ipotizza 3 diversi scenari per il 2021 che si distinguono per la velocità della ripresa, dai quali emerge una crescita della domanda turistica a Roma con valori tra 12,8, 20,3 e 23,1 milioni di presenze. In termini di valore aggiunto, si stima che la ripresa della domanda turistica possa far recuperare tra 451,5 milioni, 1.300 milioni e 1.624 milioni di euro a seconda delle tre ipotesi considerate; quindi, sottolinea lo studio Intesa Sanpaolo Srm, solo un parziale recupero rispetto a quanto perso nel 2020.

Loading...

Da Intesa Sanpaolo un plafond di 2 miliardi per il settore

«A causa della pandemia il settore turistico, tra i più duramente colpiti, sta affrontando diverse criticità determinate da un contesto particolarmente complesso - dice Pierluigi Monceri, Direttore Regionale Lazio, Sardegna, Sicilia, Abruzzo e Molise di Intesa Sanpaolo -. Intesa Sanpaolo, sin dalle prime fasi dell'emergenza sanitaria, ha messo in campo misure nazionali significative per le aziende dell'industria turistica: un plafond da 2 miliardi di euro a sostegno della liquidità e un accordo con Federalberghi che ha permesso la sospensione fino a 24 mesi delle rate dei finanziamenti in essere».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti