ALBERGHI

Turismo, cresce del 20% il fatturato delle prenotazioni via mobile

di Alessia Maccaferri

default onloading pic
(Alliance - stock.adobe.com)


2' di lettura

Nei paesi anglosassoni più di un quarto del fatturato delle prenotazioni alberghiere è generato via mobile. Quota che si dimezza al 13% in Italia. Ma ovunque il trend è favorevole: cresce il mobile - in Italia del 20% nel 2018 - a svantaggio delle prenotazioni da tablet e da pc, secondo i dati di Bookassist, che saranno diffusi alla Bto (Buy tourism online) che si svolgerà a Firenze il 20 e il 21 marzo. Al centro della manifestazione le principali tendenze del digitale, dall’intelligenza artificiale all strategie di marketing online, dal booking agli strumenti di data analysis.

Secondo i dati dell’Osservatorio di Bookassist, agenzia del marketing online e delle tecnologie applicate all’industria alberghiera, le ricerche di hotel da mobile stanno raggiungendo un punto di maturazione. Nel 2018, il 50% del traffico diretto generato verso i siti web degli hotel è arrivato dai mobile device, con in testa il mercato inglese, irlandese, spagnolo e portoghese dove un utente su due sceglie già l’hotel on the go o comodamente a casa, da smartphone, con tassi di crescita anno su anno variabili dall’1-4 per cento. In Italia e nei Paesi del Centro Europa, invece, le percentuali di traffico dai dispositivi mobile smart si abbassano a poco più di un terzo (34% del traffico sul mercato Italiano).

Loading...

Crescita invece a doppia cifra per quanto riguarda le prenotazioni e il fatturato generato dalle prenotazioni su smartphone. Anche qui i mercati europei anglofoni guidano il cambiamento con oltre un quarto del fatturato del sito web proprietario generato da smartphone e +10% di crescita annuale; i mercati di lingua tedesca, invece, hanno subito un’accelerata con +32% del fatturato prodotto da mobile nel 2018 rispetto all’anno precedente. I website alberghieri italiani, sempre secondo la campionatura di Bookassist (oltre 2000 alberghi globalmente), hanno invece visto un +20% dell’incremento di revenue proveniente da prenotazioni su telefonino, con uno share sul totale delle prenotazioni online dirette che si assesta al 13% sul totale (77% è da pc e restante 10% da tablet). L’Italia insomma sta recuperando il tradizionale ritardo nel digitale e nei sistemi di pagamento.

“Le conversioni al mobile stanno decisamente migliorando - spiega Giulia Eremita, coordinatrice di Digital & Innovation per Bto 2019 - Ora chiaramente gli operatori devono continuare a lavorare sul web browsing, sulla ottimizzazione della versione mobile dei siti e sui sistemi di pagamento”. Lavorare sulle tecnologie fa la differenza, con ricadute immediate sul business. Si stima che se un sito non si carica in tre secondi, il 53% dei visitatori lascia la pagina. Alla Bto Google presenterà in Italia Test my Site, uno strumento gratuito che permette alle aziende di analizzare la velocità del proprio sito.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti