i dati di booking.com

Turismo, gli italiani scelgono mete più vicine. Positano e Amalfi star dell’estate 2020

Approfondendo i modelli di viaggio di questa estate, Booking.com ha calcolato che la distanza media percorsa dagli italiani quest’estate è diminuita del 60% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Dopo l'Italia, il secondo paese più popolare prenotato dagli italiani tra il 1° giugno e il 31 agosto è stata la Francia, seguita da Grecia, Spagna e Germania.

di Andrea Gagliardi

default onloading pic

Approfondendo i modelli di viaggio di questa estate, Booking.com ha calcolato che la distanza media percorsa dagli italiani quest’estate è diminuita del 60% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Dopo l'Italia, il secondo paese più popolare prenotato dagli italiani tra il 1° giugno e il 31 agosto è stata la Francia, seguita da Grecia, Spagna e Germania.


1' di lettura

I piani di viaggio sono cambiati drasticamente nel 2020, a causa dell’emergenza Covid. Si è puntato a esplorare luoghi più vicini a casa. Approfondendo i modelli di viaggio di questa estate, Booking.com ha calcolato che la distanza media percorsa dagli italiani (giugno - agosto) è diminuita del 60% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il 71% della distanza totale percorsa dagli italiani tra il 1° giugno e il 31 agosto 2020 è stata in Italia, rispetto a solo il 24% nello stesso periodo del 2019.

Gli italiani restano nel Belpaese

Dopo l'Italia, il secondo paese più popolare prenotato dagli italiani quest’estate (tra il 1° giugno e il 31 agosto) è stata la Francia, seguita da Grecia, Spagna e Germania. Le città di mare sono in cima alla lista delle destinazioni prenotate dai viaggiatori italiani. Le star dell'estate 2020 sono Positano, Amalfi, Sorrento, Caorle, Tropea, Lido di Jesolo, Bibione, Lignano Sabbiadoro, Capri e Peschici. Ma le classiche mete urbane non sono certo tramontate. Le destinazioni più prenotate quest'estate sono state Roma, Rimini, Firenze e Napoli.

Ritorno in auge degli agriturismi

Quanto al tipo di sistemazione, rispetto allo scorso anno gli italiani hanno optato per gli agriturismo, seguiti da campeggi, country house e case vacanza. Questo aumento delle tende da campeggio mostra il cambiamento nelle tendenze di viaggio. Guardando alla fine del 2019, prima di sapere che i nostri programmi di viaggio per il 2020 sarebbero stati sconvolti da una pandemia globale, solo il 23% degli italiani intendeva soggiornare in un agriturismo, mentre il 60% prevedeva di soggiornare in un hotel tradizionale.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti