Sustainable Top 100 Destination Awards

Turismo sostenibile, Cogne e Villasimius premiate a Berlino

di Davide Madeddu


(Adobestock)

2' di lettura

Il turismo sostenibile tra il mare di Villasimius e le montagne di Cogne. Dopo l'annuncio di dicembre, i giorni scorsi all'ITB di Berlino per i due centri turistici è arrivata la certificazione 2019 Sustainable Top 100 Destination Awards. Riconoscimento, per il paese dell'area marina protetta di Capo Carbonara e per il centro del Parco nazionale del Gran Paradiso, che arriva dopo una selezione in cui le località candidate devono soddisfare gli standard stabiliti a livello mondiale dal Global Sustainable Tourism Council and Green Destinations. La località costiera del sud-est della Sardegna (candidatura sostenuta con il supporto scientifico dell'università di Cagliari) è stata premiata per la categoria “Best of Seaside”, destinazioni marine in sintonia con i principi del turismo sostenibile.

L'evento ha visto inoltre la premiazione delle 10 destinazioni più sostenibili al mondo in 10 differenti categorie. Il premio più prestigioso, l'ITB Earth Award, è andato alla Repubblica di Palau, che da anni persegue un approccio altamente innovativo nella tutela del proprio ambiente naturale. Per la categoria Best of Seaside il premio assoluto se l’è aggiudicato Torroella de Montgrì – l'Estartit (Spagna). Il premio Best of Cities Ljubljana (Slovenia); nella sezione Best of Communities & Culture Gozo (Malta); Best of Nature Dutch Quality Coast Delta (Paesi Bassi); Best of Ecotourism Republic of Guyana; Best of Africa Chumbe Island (Tanzania); Best of Asia-Pacific Bardia National Park (Nepal); Best of the Americas; Galapagos National Park (Ecuador); Best of Europe Portogallo.

L’Italia segue la Spagna per attrattività ma i turisti sono in crescita
Dalll'ITB di Berlino poi arriva anche un dato importante: l'Italia è seconda in Europa dopo la Spagna per attrazione dei turisti internazionali. A dare un contributo determinante alla crescita, come annuncia il presidente dell'Enit Giorgio Palmucci è la Germania che si conferma il primo paese per volumi di spesa con 5,8 miliardi di euro, cioè addirittura il 17,3% del totale. Un dato in costante aumento, più 6,7% nel 2018 rispetto al passato. “I tedeschi scelgono vacanze legate alla natura e alla spa - dice Palmucci - e si prevede che cresceranno nei prossimi 3 anni del 70%”. C'è poi un altro dato. Secondo il rapporto annuale del turismo tedesco, come argomenta l'ambasciatore d'Italia a Berlino Luigi Mattiolo “l'Italia è la destinazione che ha maggiormente guadagnato posizioni nella stagione turistica 2018, con quasi dieci intervistati su 100 (9,6%) che hanno dichiarato di aver trascorso la propria vacanza principale nel nostro Paese: un aumento del 24,7%”.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti