I “parlamentini” della Capitale

Tutti al ballottaggio i 15 municipi romani, nessun presidente eletto al primo turno

Il M5s ha perso terreno ed è al secondo turno solo in un “parlamentino”. Il centrodestra è avanti in sette, il centrosinistra in sei

di Nicoletta Cottone

Elezioni, al ballottaggio i 15 municipi di Roma: ecco chi sono gli aspiranti mini sindaci

8' di lettura

Nei “parlamentini” dei quindici municipi della Capitale è ancora tutto da decidere, visto che nessun presidente è stato eletto al primo turno. Piccole città nella città eterna da amministrare, se si considera che la dimensione demografica media dei municipi è di circa 192mila abitanti. Il più popoloso è il VII municipio con oltre 307mila abitanti, mentre il più piccolo è l’VIII con poco più di 131mila abitanti. Il primo turno della tornata elettorale ha registrato una vera e propria débâcle del M5S che finora poteva contare su 10 presidenti (due commissariati), mentre al ballottaggio si trova a contendere la poltrona di un solo municipio, il VI, a venti punti di distanza dal candidato del centrodestra. In tutti gli altri “parlamentini” se la vedranno i candidati del centrodestra e del centrosinistra. Dopo il primo turno il centrodestra è primo in sette municipi (IV, VI, IX, X, XIII, XIV, XV) e il centrosinistra in sei (I, II, III, VII, VIII, XII), mentre in due municipi (V e XI) si va al secondo turno in sostanziale parità.

I municipi hanno autonomia gestionale, finanziaria e contabile

I municipi hanno autonomia gestionale, finanziaria e contabile. Oltre alle attribuzione che erano già delle circoscrizioni, ci sono altre competenze, tra cui quelle su sviluppo economico e sull’edilizia privata di interesse locale. Ogni municipio ha un presidente, scelto con elezione diretta. La giunta municipale è formata da sei assessori (uno con funzioni di vicepresidente), che vengono nominati dal presidente. Il territorio di Roma Capitale è articolato in 15 municipi, che a loro volta sono divisi in 155 zone urbanistiche con finalità statistiche, di pianificazione e di gestione del territorio.

Loading...

I municipio: ballottaggio Bonaccorsi-Santonocito

Ballottaggio: Lorenza Bonaccorsi (Centro sn) - Lorenzo Santonocito (Centro dx)
Presidente uscente: Sabina Alfonsi (Pd)
170mila abitanti
Voti validi: 65.363 su 68.642
Centro storico, Trastevere, Aventino, Testaccio, Esquilino, XX Settembre, Celio, Zona archeologica, Prati, Della Vittoria. Eroi

Nel I municipio è in testa la ex sottosegretaria ai Beni culturali del secondo Governo Conte ed ex deputata del Pd Lorenza Bonaccorsi che ha chiuso il primo turno al 40,06% ottenendo 26.188 voti, in netto vantaggio rispetto al consigliere municipale Lorenzo Santonocito del centrodestra, che si è fermato al 27,37% (17.893 voti). Segue Giuseppe Lobefaro, candidato della lista Calenda, al 21% con 13.736 voti. E Federica Festa (M5S)al 7,95% con 5.198 voti.

II municipio: sfida fra Del Bello e Di Tursi

Ballottaggio: Francesca Del Bello (centro sn) - Patrizio Di Tursi (centro dx)
Presidente uscente: Francesca Del Bello (Pd)
168mila abitanti
Voti validi: 70.222 su 73.276
Parioli, Flaminio, Salario, Trieste, Nomentano, Tiburtino e Pinciano

É in corsa per il secondo mandato la minisindaca uscente del centrosinistra Francesca Del Bello è avanti con il 34,23% (24.037 voti), rispetto a Patrizio Di Tursi del centrodestra che ha ottenuto il 29,08% (20.423 voti), che è consigliere uscente e ufficiale dell’Esercito. Segue Caterina Boca (lista Calenda) al 27,48% con 19.296 voti el’architetto Elisabetta Gagliassi (M5S) con il 6,69% (4.699 voti).

III municipio: al ballottaggio Marchionne-Petrella

Ballottaggio: Paolo Emilio Marchionne (centro sn) - Giordana Petrella (centro dx)
Presidente uscente: Giovanni Caudo
205mila abitanti
Voti validi: 83.839 su 87.976
Monte Sacro, Val Melaina, Fidene, Serpentara, Casal Boccone, Conca d’oro, Sacco pastore, Tufello, Settebagni, Bufalotta, Tor San Giovanni Nel III municipio dove nel dicembre del 2018 le fiamme hanno distrutto il Tmb Salario, l’impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti, la sfida è tra Paolo Emilio Marchionne per il centrosinistra, al 35,42% (29.698 voti) - già minisindaco del municipio dal 2013 al 2016 - e la candidata del centrodestra Giordana Petrella che ha incassato il 31,34% dei voti (26.278 voti). Poi Marta Marziali, cardiologa della lista Calenda, al 15% con 12.579 voti e Dario Quattromani (M5S) con il 14,03% (11.761 voti).

IV municipio: sfida alle urne fra Santoro e Umberti

Ballottaggio: Roberto Santoro (Centro dx) - Massimiliano Umberti (Centro sn)
Commissario uscente : Virginia Raggi (collaboratrice a titolo gratuito Roberta Della Casa)
175mila abitanti
Voti validi: 68.141 su 72.153
Casal Bertone, Casal Bruciato, Tiburtino, San Basilio, Tor Cervara, Pietralata, Casal de’ Pazzi, Sant’Alessandro, Settecamini

Nel municipio l’amministrazione pentastellata era caduta e la minisindaca Roberta Della Casa era stata sfiduciata nel 2020, sostituita dalla commissaria Virginia Raggi che le aveva dato l’incarico di «collaboratrice a titolo gratuito nell’ambito delle funzioni da lei svolte nel Municipio IV», come si legge nell’ordinanza della sindaca Virginia Raggi. Della Casa si è ripresentata con il M5s, ma con 12,489 voti non ha superato il 18,33 per cento. In testa al primo turno c’è il candidato del centrodestra Roberto Santoro con il 34,76 per cento (23.684 voti). Al ballottaggio se la vedrà con Massimiliano Umberti del centrosinistra, che ha ottenuto il 30,83% dei consensi (21.007 voti). Federico Sciarra, avvocato che correva nella lista Calenda, ha avuto l’11,14% dei consensi (7.593 voti).

V municipio: al ballottaggio Rinaldi e Caliste

Ballottaggio: Daniele Rinaldi (Centro dx) e Mauro Caliste (Centro sn)
Presidente uscente: Giovanni Boccuzzi (M5S)
245mila abitanti
Voti validi: 84.984 su 90.434
Torpignattara, Casilino, Quadraro, Gordiani, Centocelle, Alessandrina, Tor Sapienza, La Rustica, Tor Tre Teste, Casetta Mistica, Centro direzionale Centocelle, Omo

Poche centinaia di voti separano i due candidati al ballottaggio del V Municipio. Il primo turno si è concluso quasi con un pareggio tra Daniele Rinaldi del centrodestra al 34,28% (29.129), in lievissimo vantaggio rispetto a Mauro Caliste del centrosinistra, al 34,01% (28.901), che si sfideranno tra due settimane. A distanza Valentina Coppola (M5S) con il 17,21% /14.628 voti).

VI municipio: è sfida fra Franco e Filippone

Ballottaggio: Nicola Franco (centro dx)- Francesca Filipponi (M5S)
Presidente uscente: Roberto Romanella (M5S)
257mila abitanti
Voti validi: 71.715 su 76.287
Torre Maura, Giardinetti-Tor Vergata, Acqua Vergine, Lunghezza, Torre Angela, Borghesiana, San Vittorino

Nel VI municipio il M5S contende la poltrona della presidenza, l’unica, ma in netto svantaggio, con Francesca Filipponi, ex assessora alle politiche sociali della giunta Romanella, che ha conquistato il ballottaggio con il 21,95% dei consensi (15.740 voti), con undici voti di vantaggio (dopo il riconteggio durato cinque giorni) rispetto al candidato di centrosinistra Fabrizio Compagnone giunto terzo con il 21,94% dei consensi (15.731 voti). La sfida per Filipponi è davvero complessa, se si considera che il candidato del centrodestra Nicola Franco è al 43,18% (30.964 voti), dunque ha oltre 20 punti di vantaggio. A distanza Valter Mastrangeli, candidato di Calenda, all’7,71 per cento (5.531 voti). La poltrona era finora occupata dal pentastellato Roberto Romanella.

VII municipio: contesa fra Laddaga e Avveduto

Ballottaggio: Francesco Laddaga (Centro sn) - Luigi Avveduto (Centro dx)Presidente uscente: Monica Lozzi (M5S)307mila abitanti
Torre Spaccata, Tuscolano Nord, Tuscolano Sud, Tor Fiscale, Appio, Latino, Don Bosco, Appio Claudio, Quarto Miglio, Pignatelli, Lucrezia Romana, Osteria del Curato, Romanina Gregna, Barcaccia, Morena, Ciampino

Anche qui i pentastellati hanno perso lo scettro. Al ballottaggio se la vedranno i candidati del centrosinistra Francesco Laddaga e del centrodestra Luigi Avveduto. In vantaggio con il 35,67% ( in tutto 45.698 voti), il candidato del centrosinistra Francesco Laddaga, archeologo ed ex capogruppo della lista Marino, seguito da Luigi Avveduto, delegato nazionale Cocer dei Carabinieri, del centrodestra, che ha ottenuto il 30,10% dei consensi . (38.569 voti). Emanuel Trombetta del M5s è terzo a 15,66%, seguito dal candidato di Calenda Luca Di Egidio all’11,84% e da Salvatore Vivace di Revoluzione civica al 2,99 per cento.

VIII municipio: ballottaggio Ciaccheri-Scimè

Ballottaggio: Amedeo Ciaccheri (Centro sn) - Alessio Scimè (Centro dx)
Presidente uscente: Amedeo Ciaccheri (Centro sn)
130mila abitanti
Ostiense, Valco San Paolo, Garbatella, Navigatori, Tor Marancia, Tre Fontane, Grottaperfetta, Appia Antica Nord, Appia Antica Sud

In netto vantaggio nell’VIII Municipio c’è il mini sindaco uscente del centrosinistra Amedeo Ciaccheri, che ha avuto il 46,16% dei voti (26.051 in tutto). Al ballottaggio se la vedrà con l’esponente del centrodestra Alessio Scimè, dirigente nazionale di Fratelli d'Italia, con il 25,53% dei consensi (14.410 voti). Terza Simonetta Novi della lista Calenda con il 12,78% dei voti.

IX municipio: sfida De Juliis-Di Salvo

Ballottaggio: Massimiliano De Juliis (Centro dx) - Titti Di Salvo (Centro sn)Presidente uscente: Dario D’Innocenti (M5S)183mila abitantiEur, Villaggio Giuliano, Torrino, laurentino, Cecchignola, Mezzocamino, Spinaceto, Vallerano-Castel di Leva, Decina, Porta Medaglia, Castel Romano, Santa Palomba, Tor di Valle

Fuori i pentastellati dal ballottaggio anche qui. La sfida è tra il candidato del centrodestra Massimiliano De Juliis in testa con il 33,69% con 25.547 voti e Titti Di Salvo del centrosinistra, con il 29,63% dei consensi (22.469 voti). Terza Carla Canale (civica Raggi) al 17,23%, quarto Marco Muro Pes della lista Calenda, con il 15,35 per cento.

X municipio: ballottaggio Picca-Falconi

Ballottaggio: Monica Picca (Centro dx) - Mario Falconi (Centro sn)
Presidente uscente: Giuliana di Pillo (M5S)
231mila abitanti
Malafede, Acilia Nord, Acilia Sud, Palocco, Ostia Antica, Ostia Nord, Castel Fusano, Infernetto, Castel Porziano

Nell’ex feudo pentastellato di Ostia la prima tornata del voto si chiude in vantaggio per la leghista Monica Picca, insegnante alle superiori, in testa con il 39,11% con 31.522 voti. Se la vedrà con il cardiologo Mario Falconi, già presidente dell'Ordine dei medici di Roma, candidato nelle file del centrosinistra con il 26,29% delle preferenze con 21.190 voti. Seguono Alessandro Ieva, un fedelissimo della sindaca Virginia Raggi, che si è fermato al 20,85%. Il giornalista Andrea Bozzi della lista Calenda ha avuto solo il 10.22 per cento.

XI municipio: sfida Catalano-Lanzi

Ballottaggio: Daniele Catalano (Centro dx) e Gianluca Lanzi (Centro sn)Commissario: Virginia Raggi (Mario Torelli, delegato della sindaca)155mila abitantiMarconi, Portuense, Pian due Torri, Trullo, magliana, Corviale, Ponte Galeria

Una manciata di voti divide il leghista Daniele Catalano al 35,31% per il centrodestra con 20.407 voti da Gianluca Lanzi per il centrosinistra al 34,99 per cento (con 20.227 voti). Netto il distacco dal candidato presidente pentastellato Luca Mellina, già assessore all'Urbanistica e vicepresidente uscente, che si è fermato al 15,99 per cento. Gianluca Fioravanti, candidato di Calenda, ha avuto il 10,76% dei consensi.

XII municipio: ballottaggio Tomassetti-Massaro

Ballottaggio: Elio Tomassetti (Centro sn) - Pietrangelo Massaro (Centro dx)
Presidente uscente: Silvia Crescimanno (M5S)
141mila abitanti
Colli Portuensi, Buon pastore, Pisana, Gianicolense, Massimina, Pantano di Grano, Villa Pamphili

In testa il capogruppo uscente del Pd Elio Tomassetti con il 39,89% con 23.112 voti, che nella sfida del ballottaggio dovrà affrontare il vice coordinatore romano di Forza Italia Pietrangelo Massaro del centrodestra, che ha incassto il 27,42% delle preferenze (15.888 voti). Terza è la candidata di Azione Francesca Severi (15,83%), che ha superato l’assessore uscente Alessandro Galletti del M5s (13,08 per cento).

XIII municipio: sfida fra Giovagnorio e Giuseppetti

Ballottaggio: Marco Giovagnorio (Centro dx) e Sabrina Giuseppetti (Centro sn)
Presidente uscente: Giuseppina Castagnetta (M5S)
133mila abitanti
Aurelio Sud, Val Cannuta, Fogaccia, Aurelio Nord, Casalotti di Boccea, Boccea

Al ballottaggio andranno Marco Giovagnorio del centrodestra con il 38,33% e 19.442 voti e Sabrina Giuseppetti per il centrosinistra, con il 30,15 per cento e 15.293 voti. Non passa la mini sindaca uscente Giuseppina Castagnetta (M5S), che si ferma al 14,69%, seguita da Caterina Monticone al 14,37%, candidata nella lista civica Calenda.

XIV municipio: contesa fra Naso e Della Porta

Ballottaggio: Domenico Naso (Centro dx) - Marco Della Porta (Centro sn)
Presidente uscente: Alfredo Campagna (M5S)
192mila abitanti
Medaglie D’Oro, Primavalle, Ottavia, Santa Maria della Pietà, Trionfale, Pineto, Castelluccia, Santa Maria in Galeria

Al ballottaggio si sfideranno Domenico Naso per il centrodestra che ha incassato il 35,80% dei voti (25.997 voti) e Marco Della Porta per il centrosinistra al 33,04%, in tutto 23.992 voti. Crolla anche qui un feudo pentastellato, con il candidato M5S Michele Menna fermo al 15,51%, Camilla Bargione, della lista civica Calenda, al 12,57% dei voti.

XV municipio: sfida Signorini-Torquati

Ballottaggio: Andrea Signorini (Centro dx) - Daniele Torquati (Centro sn)
Presidente uscente:Stefano Simonelli (M5S)
160mila abitanti
Tor Di Quinto, Acquatraversa, Tomba di nerone, Farnesina, Grotta Rossa Ovest, Grotta Rossa Est, Giustiniana, La Storta, santa Cornelia, Prima Porta, labaro, Cesani, Martignano, Foro Italico

Al ballottaggio Andrea Signorini per il centrodestra in vantaggio con il 41,17% dei voti in tutto 23.517 voti, contro Daniele Torquati del centrosinistra, che ha chiuso il primo turno con il 28,08% dei voti (16.041 voti) Terzo il candidato di Calenda Tommaso Martelli con il 18,87%, che doppia la candidata pentastellata Irene Badaracco si è fermata al 9,96 per cento.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti