ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNeve & dintorni

Tutti in pista: ecco dove si torna a sciare

Dopo l’apertura del versante italiano di Cervinia e di alcuni impianti a Cortina D’Ampezzo, a Campiglio l’avvio della stagione è per il 20 novembre. Altre località seguiranno dal 27 novembre con un primo opening: tante le novità per una stagione invernale che aprirà ufficialmente su tutto l’arco alpino il 4 dicembre

di Lucilla Incorvati

Aggiornato sabato 6 novembre

8' di lettura

In Val D’Aosta a Cervinia, grazie alle recenti nevicate e all’innevamento artificiale, da sabato 6 novembre entrano in funzione i primi impianti del Cervino Ski Paradise, sul versante italiano del comprensorio. Le altitudini assicurano piste innevate anche in Val Senales in Alto Adige, in Svizzera sul Diavolezza in Engadina e a Zermatt, e sui cinque ghiacciai del Tirolo. Chi vuole può spingersi fino in Francia alcuni impianti sono aperti anche a Les Deux Alpes. In molti comprensori italiani il primo opening è per il 27 novembre ma l’apertura ufficiale su tutto l’arco alpino è per il 4 dicembre. Tante le novità: dai nuovi tracciati ai sistemi per non fare code agli impianti di risalita.

Gli apripista in Italia

Da quasi un mese si scia in Val Senales che, grazie al suo ghiacciaio, ha riaperto cinque piste e 4 impianti su 11 a inizio ottobre. La vallata di confine tra Merano e l’Austria è meta classica di molte delle nazionali di sci alpino agonistico, in vista delle gare d’avvio di Coppa del Mondo. Seconda località è stata Cervinia dove dal 6 novembre entrano in funzione i primi impianti del Cervino Ski Paradise, sul versante italiano del comprensorio. Saranno attive le seggiovie Plan Maison, Fornet e Bontadini nella ski area del Plan Maison, a 2500 metri di quota. Si amplia così l’offerta per gli appassionati dello sci. Finora, infatti, si sciava solo sul ghiacciaio del Plateau Rosà in territorio svizzero. Qui la stagione durerà sino al 1° maggio. Fermi restando gli obblighi di green pass e mascherine, gli ospiti dell’Alta Valtournenche tornano ad attraversare il confine - italosvizzero - sci ai piedi, percorrendo il comprensorio trasfontaliero Cervinia-Valtournenche-Zermatt uno dei più grandi che unisce tre valli e due nazioni. Gli sciatori, salvo che i minori di 12 anni, devono presentarsi documenti alla mano (carta di identità valida) e con il Green pass, pronto per la scansione, in modo da velocizzare l’accesso. Per evitare assembramenti lo skipass si deve acquistare online.

Loading...

Unico ticket nei comprensori dalla Val D’Aosta

Sia in Val D’Aosta sia in Friuli da quest’anno ci sarà un unico biglietto per sciare in tutti i comprensori della Regione. Così ad ovest dell’arco alpino da la Thuile a Courmayeur, da Pila a Gressoney lo sciatore potrà scegliere la stazione in base ai propri gusti, alla qualità della neve e alle condizioni meteorologiche, evitando l'obbligo di dover sciare in una località predefinita. A Coumayeur la skiarea riapre ufficialmente il 27 novembre, e torna a proporre sui versanti assolati dello Chécrouit e della Val Veny 33 piste con diversi gradi di difficoltà e percorsi in fuoripista dove vivere l'emozione di lasciare la prima traccia in neve fresca. La Funivia Courmayeur rimarrà aperta tutte le sere fino a mezzanotte per permettere agli amanti dell'after ski di trattenersi in quota. Riaprirà, dal 26 novembre al 10 aprile, anche Skyway
Monte Bianco, che collega Courmayeur a Punta Helbronner (3.466 m), sul Monte Bianco: un'esperienza di viaggio imperdibile, anche grazie alle cabine circolari e trasparenti che ruotano a 360° durante il tragitto per mostrare un
panorama sempre diverso. Per limitare gli assembramenti in cassa, Monterosa Ski potenzia il sistema di vendita online e adotta un sistema di tariffazione dinamica per gli skipass giornalieri e plurigiornalieri. Questa nuova impostazione incentiverà gli acquisti online per garantirsi la miglior tariffa disponibile. Maggiore è l'anticipo con cui si acquista, maggiore è il risparmio, con riduzioni che arrivano fino al 27% in meno rispetto alla tariffa massima di stagionalità. Il prezzo online, in ogni momento, risulterà più vantaggioso rispetto alla tariffa applicata in biglietteria.

Stessa politica di flessibilità nel ticket in Friuli Venezia Giulia dove si stanno scaldando i motori in vista dell’apertura della stagione invernale prevista per il 5 dicembre, data di avvio (meteo permettendo) dell'inverno sulla neve che si concluderà il 5 aprile tranne nel comprensorio Sella Nevea Kanin che proseguirà fino al 25. Da Piancavallo alle Dolomiti di Forni di Sopra e Sappada, passando per lo Zoncolan, Sauris, Tarvisio e Sella Nevea, le strutture si preparano a riaccogliere gli sciatori con tariffe invariate rispetto al passato (le più basse dell’arco alpino) e tra le principali novità, l'introduzione del Green Pass per l'utilizzo degli impianti di risalita, che avranno capienza variabile (dall'80 al 100%) in base alla tipologia.In Piemonte da Bardonecchia a Limone e Sestiere l’apertura è prevista per il 4 dicembre.

In Austria sui cinque ghiacciai tirolesi

Si può già lasciare il segno sulla neve nelle aree sciistiche più alte del Tirolo, vale a dire le cinque grandi aree sciistiche del ghiacciaio di Stubai, Sölden, Hintertux, Pitztal e Kaunertal. E’ proprio qui che la stagione è extra lunga (si chiude i primi di maggio) con assoluta garanzia di neve ad oltre 3000 metri di altitudine. Con 300 chilometri di piste, 75 funivie e impianti di risalita e circa 100 chilometri di varianti, i cinque ghiacciai tirolesi sono un’ attrattiva unica. Qui c’è lo skipass “White5” che può essere utilizzato in modo flessibile su tutti i ghiacciai per un totale di dieci giorni (tra il 1° ottobre 2021 e il 15 maggio 2022) e costa 492 euro a persona. Si torna a sciare dovunque in Austria da fine novembre, sempre nel rispetto delle prescrizioni Covid.

Ad Obereggen si inizia il 26 novembre

Da Canazei a Selva d’ Val Gardena e poi fino a Cortina d’Ampezzo dove già sono in funzione gli impianti di Col Gallina. Dalla Marmolada a Sesto passando per Plan De Corones lungo il Dolomiti Superski, che raggruppa 12 comprensori sciistici nelle valli dolomitiche dell'Alto Adige, del Trentino e del Bellunese, molti impianti apriranno venerdì 26 novembre, per poi andare a pieno regime dal weekend successivo, ovvero il 4 dicembre. Tra gli apripista il 26 novembre alle ore 19 c’è The Alpine Club, Obereggen che accenderà i riflettori sulla nuova stagione sciistica. Lo farà, come vuole la tradizione, in notturna, tra le prime, se non la prima, del carosello internazionale di cui fa parte: il Dolomiti Superski. Ma questa perla, oltre a splendide giornate di sci, snowboard e slittino e passeggiate all'ombra di Sua Maestà, il Latemar, offrirà anche magiche serata sulla neve: ogni martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 19 alle ore 22, i riflettori illumineranno la pista Obereggen, l'omonima pista da slittino e il Night-Snowpark. Il comprensorio, ad appena 20 minuti dal casello autostradale del Brennero (Bolzano Nord/Val d'Ega), è raggiungibile anche grazie a una linea skibus che lo collega a Bolzano, ai paesi della Val d'Ega e al centro sciistico di Obereggen. I 200 cannoni, disseminati tra Obereggen e le consorelle trentine Pampeago e Predazzo, che insieme costituiscono lo Ski Center Latemar, garantiranno la presenza della neve fino al 18 aprile 2022, data di chiusura della stagione 2021-22

Due nuove piste in Val Gardena

In Val Gardena e Val Badia la stagione parte il 4 dicembre. All’ombra del Sasso Lungo molte le novità. Tra cui la nuova pista nera “La Ria” che parte dalla stazione a monte della cabinovia Dantercepies a Selva Val Gardena e si snoda per oltre un chilometro su 310 metri di dislivello, con pendenza massima del 52%: adrenalina pura per i più esperti. Più facile invece il tracciato della nuova pista “Pilat”: l’ex discesa naturale scorre attraverso i boschi rocciosi dall’Alpe di Siusi a Ortisei e si presenta come una spettacolare e tortuosa pista forestale con una vista unica su tutta la Val Gardena. Inoltre, ci saranno steward appositamente formati presso le stazioni a valle degli impianti, presso i punti vendita degli skipass nonchè sulle piste per fornire informazioni ed evitare la formazione di assembramenti. Anche in Val Badia dove entrano in funzione sempre dal 4 dicembre nuovi impianti: la seggiovia ad agganciamento automatico “Sodlisia” di Colfosco, la seggiovia da otto posti “Costoratta” di Corvara e la seggiovia da sei posti “La Brancia” di San Cassiano. Tutte sostituiscono impianti esistenti.

Nuovi impianti a Canazei tra tecnologia e sostenibilità

Molte le novità in Trentino dove la stagione riparte il 27 novembre. Sono previsti impianti completamente rinnovati, in Val di Fassa perchè mai come in questo caso l'innovazione e le nuove tecnologie sono un contributo importante per garantire una maggiore sicurezza agli sciatori, mettendo loro a disposizione impianti più veloci, in grado di accorciare i tempi di risalita e con capacità e caratteristiche tali da assicurare un adeguato distanziamento. Un nuovo impianto entrerà in funzione in Val di Fassa in zona Belvedere sopra Canazei e raggiungerà direttamente Col dei Rossi nei pressi della stazione di arrivo dell'impianto funifor che sale da Alba di Canazei e della funivia Pecol-Belvedere che a sua volta è stata dotata di nuove cabine.Nella skiarea di Carezza, invece, una moderna cabinovia ad agganciamento automatico a 10 posti battezzata König Laurin collegherà l'albergo malga Frommeralm con il rifugio Fronza alle Coronelle in sostituzione di ben due impianti.

Scatto di Molineris Daniele nella skiarea campiglio con sciatori

Campiglio apre il 20 novembre con rivoluzione Skipass

Madonna di Campiglio dopo le grandi nevicate anticipa l’apertura al 20 novembre. Qui grazie a nuovi investimenti si migliorare l'esperienza sciistica degli ospiti della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta con la nuova cabinovia Fortini – Pradalago a 10 posti: della Classe D – Line, un gioiello di ultima generazione e a basso impatto energetico, in grado di assicurare limitate emissioni sonore e minori vibrazioni. Ma la vera novità di tutta l’area (Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida-Marilleva) per l'inverno 2021/2022 è la “rivoluzione skipass”. I prezzi delle tessere sci non sono più fissi, ma dinamici e si paga solo quanto si scia, secondo un nuovo sistema di vendita/acquisto che va incontro alle esigenze dello sciatore contemporaneo e risponde ai mutati cambiamenti nei consumi in atto. La formula “pay per use” sbarca dunque nel mondo dello sci e lo stagionale diventa “Starpass”. Coloro che lo acquistano più sciano meno pagano. Per ottenere Starpass basta iscriversi all'App del partner tecnico MyPass Ski o sul sito mypass.ski e richiedere la card MyPass al prezzo di 10 euro e valida nelle località della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. Con Starpass è garantito uno sconto dal 3% all’8% durante tutta la stagione invernale, per tutte le giornate di sci e si accede direttamente agli impianti. Il giornaliero, comperato online e in anticipo rispetto alla giornata di utilizzo, ha sempre un prezzo conveniente e garantisce il posto in pista nell'eventualità di un contingentamento degli accessi (tutte le info: www.ski.it) Anche nella vicina Pinzolo sono attivi nuovi servizi legati alla digitalizzazione della vendita degli skipass.

Paganella, meta ideale per i primi passi sulla neve

Nel comprensorio della Paganella la prima pista da slittino sarà accessibile con la Seggiovia Santel-Meriz, che parte in prossimità di Fai della Paganella. Dal Rifugio Meriz, sarà poi possibile utilizzare la seggiovia biposto che già serve il campo scuola Rolly Marchi, per raggiungere la partenza del nuovo tracciato. Inoltre, saranno creati nuovi spazi per accompagnare chi compie i i primi passi sugli sci e verrà ulteriormente ampliata l’area per dare più spazio a bimbi e sciatori. Tra le novità c’è una nuova pista facile, adatta ai principianti, “Orsetto bianco”. Sono previste nuove possibilità a disposizione degli sciatori principianti anche sul Monte Bondone: si tratta di due nuovi tapis roulant per un totale di 180 mt sulla pista Cordela con relativo allargamento della pista. Anche qui è stato poi introdotto un nuovo sistema di vendita online dello skipass con tessera ricaricabile, che non obbliga quindi a dover passare dalla cassa e sono previsti sconti.

Scelte green: dalla Val di Sole a San Martino di Castrozza

Prende il via un nuovo progetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, promosso dall'Azienda per il Turismo della Val di Sole e il Consorzio Pontedilegno-Tonale, per aumentare la sensibilità ambientale degli ospiti e diffondere le buone pratiche in alta quota, dove con più forza si avvertono le conseguenze dei cambiamenti climatici. Questo coinvolge i quattro rifugi nella zona di Passo Tonale e del Ghiacciaio Presena. Capanna Presena, Panorama 3000 Glacier, Passo Paradiso e Malga Valbiolo destinati a diventare rifugi “green” dove si utilizzerà solo energia da fonti rinnovabili, totalmente plastic free, uso di prodotti Ecolabel e una proposta enogastronomica basata su prodotti locali, a km Zero, biologici e con etichette di qualità. E proprio sul ghiacciaio della Presena, sopra Passo Tonale, ritorna l'Ice Music Festival, la kermesse musicale innovativa e sostenibile grazie ai suoi strumenti di ghiaccio e alla sua location, un mega-igloo a 2600 metri di quota con vista sul ghiacciaio. Dalla Valle del Primiero alla skiarea San Martino di Castrozza-Passo Rolle, d'inverno come in estate cabinovie, funivie e seggiovie si muovono unicamente grazie a energia idroelettrica, la stessa viene utilizzata per mettere in azione i cannoni per l'innevamento programmato.Le skiarea sono impegnate da tempo a rinnovare e migliorare l'efficienza e la sostenibilità energetica degli impianti di innevamento programmato, ma anche ad acquisire autonomia dal punto di vista delle risorse idriche ricorrendo alla realizzazione di bacini di accumulo per svincolarsi dalle conseguenze dei cambiamenti climatici. A San Martino di Castrozza Passo Rolle, oltre a potenziare il sistema di vendita online degli skipass, saranno disponibili 3 nuove ticket box per emettere lo skipass giornaliero o plurigiornaliero acquistato online su sanmartino.com oppure dolomitisuperski.com.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti